Al via sabato 26 il ciclo di incontri dedicato alla scuola 2.0. Si chiude con la Melevisione

0

Prende il via sabato 26 novembre “La scuola 2.0 – la didattica del futuro tra tradizione e innovazione”, il ciclo di sei incontri promosso dall’Associazione Montessori Brescia, con il patrocinio dell’Opera Nazionale Montessori, Provincia di Brescia e Comune di Brescia con lo scopo di fornire indicazioni e strumenti educativi basati sui più aggiornati studi neuroscientifici, psicologici e pedagogici.

Il corso, dedicato agli insegnanti di diverso ordine e grado, pone l’attenzione su tematiche di grande interesse in ambito scolastico ed educativo, quali la gestione del conflitto, le modalità di valutazione degli alunni e il ruolo della biblioteca ma anche delle nuove tecnologie nella scuola.

«Questo ciclo di incontri permetterà di approfondire le peculiarità della scuola contemporanea, pronta a cogliere le opportunità di nuovi strumenti messi a disposizione dalle tecnologie, senza però disperdere il grande patrimonio che ci hanno lasciato i grandi pedagogisti della storia, prima fra tutti Maria Montessori» – dichiara Rosa Giudetti, presidente dell’Associazione Montessori Brescia.

Gli incontri si svolgeranno durante l’anno scolastico 2016/2017 e saranno condotti da relatori di elevatissimo calibro – di formazione non montessoriana, nell’ottica di proporre una pluralità di visioni – che sapranno dare ai partecipanti validi suggerimenti e strumenti per arricchire la propria preparazione in materia di educazione e sviluppo sia nel periodo dell’infanzia che in quello dell’adolescenza.

Aprirà Daniele Novara, pedagogista e direttore del Centro Psicopedagogico per la Pace e la Gestione dei Conflitti e seguiranno Raffaele Mantegazza, professore associato di Pedagogia interculturale presso la facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università di Milano Bicocca; Rainero Regni, professore ordinario di Pedagogia sociale presso la facoltà di Scienze della Formazione dell’Università LUMSA di Roma; Pier Cesare Rivoltella, professore ordinario di Tecnologie dell’istruzione e dell’apprendimento presso l’Università Cattolica di Milano e fondatore del CREMIT (Centro di Ricerca per l’Educazione ai Media, all’Informazione e alla Tecnologia); Luigi Paladin, psicologo, bibliotecario e docente universitario esperto di letteratura per l’infanzia e di pedagogia della lettura; per concludere con lo scrittore, filastrocchiere e sceneggiatore Bruno Tognolini, inventore del programma televisivo per bambini “Melevisione”.

Il programma del corso è disponibile sul sito: www.montessoribs.it

Per informazioni e iscrizioni scrivere a: associazionemontessoribs@gmail.com

 

PROGRAMMA

Sabato 26 novembre 2016 – Brescia, via Bollani 20 – Aula Magna

9.30 – 13.00 / 14.00 – 17.00

Daniele Novara: “Litigare bene. Un metodo per aiutare gli alunni a gestire i litigi”

Sabato 14 gennaio 2017 – Brescia – Auditorium San Barnaba

9.30 – 11.30

Raffaele Mantegazza: “Ho preso zero meno! La difficile arte di valutare”

Sabato 18 febbraio 2017 – Brescia – Auditorium San Barnaba

9.30 – 11.30

Rainero Regni: “Mente e media”

Sabato 11 marzo 2017 – Brescia – Auditorium San Barnaba

9.30 – 11.30

Pier Cesare Rivoltella: “Fare didattica con gli EAS – episodi di apprendimento dedicato”

Giovedì 6 aprile 2017 – Brescia, via Bollani 20 – Aula Magna

20.00 – 22.00

Luigi Paladin: “Il libro, la lettura e la biblioteca nella scuola del futuro”

Giovedì 4 maggio 2017 – Brescia, via Bollani 20 – Aula Magna

20.00 – 22.00

Bruno Tognolini: “I diritti dei bambini: filastrocche, rime e poesie”

Comments

comments

LEAVE A REPLY