Orgoglio e rabbia a Montichiari: derby spettacolo, ma è la Foppa ad esultare

0
Bsnews whatsapp

Il match più bello della stagione biancorossa, giocato con testa, grinta e tanta difesa da entrambe le parti. Di fronte un’avversaria mai doma che ha saputo girare il match in suo favore quando Montichiari nel terzo set sembrava pronta a prenderne definitivamente le redini. Una battaglia serrata e un bello spettacolo per il pubblico, con la squadra di casa sempre avanti dal secondo set in poi. La partita si decide su una manciata di azioni, ma Metalleghe non prende neppure uno dei punti che si sarebbe più che meritata oggi.

Lavarini parte con Lo Bianco e Skowronska, Sylla e Partenio,Guiggi e Popovic con Suelen libero; Barbieri inserisce Gravesteijn per Busa per fermare lo sprint iniziale avversario. In campo con lei ci sono Dalia e Malagurski, Gioli, Efimienko e Nikolic con Ruzzini libero. Sylla trascina (1-8), ma Montichiari non perde la fiducia e recupera fino al pareggio a 15 con un ace di Gioli. Bergamo torna in vantaggio ancora con Sylla e riesce a tenere la distanza sino al 18-25 finale. Avvio con Busa di nuovo dentro e Metalleghe trova carica e muro: 7-2; il video check chiesto da Lavarini conferma palla dentro di Nikolic, sulla riga per il 12-7. Gennari va in campo per Partenio: Bergamo fatica a contenere Montichiari, ma difende molto e ricostruisce, restando nel set con Guiggi e Skowronska (17-20). Il video check ribalta una palla vista in dall’arbitro e dà il punto 23 alla squadra di casa. Malagurski conquista il set ball che Busa 5 punti suoi -non spreca: 25-21 e si riparte alla pari. Terzo set ancora in mano a Metalleghe, sempre avanti. Difese spettacolari da entrambe le parti e Bergamo arriva al pareggio a 10 con Sylla; testa a testa tra due squadre di gran carattere; Lualdi, nella mischia per Efimienko, dà una bella mano a muro e Metalleghe, con una grande difesa corale e con attacco mai così continuo, tiene a bada Suelen e Sylla e arriva 19-23. Bergamo si fa sotto, ma super Gioli si prende un primo set ball e qui la Foppa fa il miracolo: ne annulla due, pareggia a 24 e ribalta il parziale vincendolo 26-24. Montichiari torna in campo determinata nonostante il rammarico del set precedente e guida con due ace di Busa (11-8). Lo Bianco può contare ancora su Partenio e Sylla ma anche sullapporto di capitan Paggi e aggancia a 14. Si procede in equilibrio fino ai due errori in attacco di Montichiari che va sotto 19-21 e segna il prosieguo della battaglia: primo match ball annullato dal video check chiesto da Barbieri, ma sul secondo Bergamo non sbaglia e può esultare per il 3-1 finale.

Lavarini: “Non c’è settimana in cui non si debba lottare in questo campionato. Oggi è stata una battaglia estenuante, ma credo con una buona qualità di pallavolo, con pochi errori e non grossolani. Montichiari ha giocatori di livello e di esperienza e siamo stati in difficoltà in molti momenti. E’ stata una gara con grande attenzione in difesa e, nonostante fossimo sempre sotto dal secondo set in poi, siamo rimasti dentro ciascuna azione.

Barbieri: “Partita tosta e molto bella con intensità difensiva da entrambe le parti. Eravamo preparati alla loro continuità di gioco e c’è rammarico per il finale del terzo set, dove abbiamo subito il loro ritorno e avremmo dovuto gestire con più esperienza. Abbiamo tenuto bene a livello fisico, ma dobbiamo sistemare ancora qualcosa su palla alta.

Busa: E’ stato un bel match, abbiamo giocato buona pallavolo ma abbiamo bisogno di giocare meglio nei momenti decisivi. Oggi non è stato così e ne sono dispiaciuta, ma non perdiamo la fiducia!.

METALLEGHE MONTICHIARI – FOPPAPEDRETTI BERGAMO 1-3 (18-25; 25-21; 24-26; 22-25)

Tabellino:

Metalleghe: Dalia 1, Malagurski 23, Busa 11, Nikolic 10, Gioli 16, Efimienko 5, Ruzzini L, Boldini, Lualdi 1, Gravesteijn, Baraggi. All. Barbieri e Parazzoli.

Foppapedretti Bergamo: Mori, Santana Pinto (L), Partenio 16, Popovic 8, Gennari 1, Guiggi 4, Venturini ne, Paggi 3, Lo Bianco 1, Sylla 16, Skowronska 30. All. Lavarini e Angelini.

Montichiari: 67 punti; 5 bs; 4 ace; 157 muri; 19 errori.

Bergamo: 78 punti; 9 bs; 1 ace; 7 muri; 22 errori.

Durata set: 26′, 30′, 34′, 34′. Arbitri: Massimo Rolla e Elisa Fretta; addetto Video check: Paolo Scotti

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI