Gli antagonisti dicono no alla Tav e al referendum costituzionale

0

“Ogni euro per la Tav è un euro rubato a tutti”. E’ con queste parole che il 10 dicembre i NoTav scenderanno in piazza contro l’inaugurazione del tratto TAV Treviglio-Brescia. “Stando alle dichiarazioni fatte dai vari ministri, la cerimonia d’apertura si svolgerà alla presenza del presidente del Consiglio Matteo Renzi – si legge in una nota – Aldilà della volontà di ribadire con forza tutta la nostra contrarietà all’inutile progetto dell’alta velocità tra Brescia e Verona e in generale al sistema delle grandi opere, vogliamo fare in modo che quel giorno emerga tutta l’indignazione e l’insoddisfazione che si respira a Brescia e nella sua provincia per le politiche neoliberiste portate avanti da questo governo”. I No Tav aggiungo che “la presenza del premier sarà molto probabilmente legata all’esito del Referendum costituzionale” e invitano quindi a votare No.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. non vedo l’ora che arrivi l’undici dicembre, e che venga inaugurata la tratta TAV per Milano, completa. Più treni veloci girano, meno auto e aerei inquinano.

LEAVE A REPLY