Prostituzione di ragazze cinesi, sequestri anche a Brescia

0
Bsnews whatsapp
Una decina di misure cautelari nei confronti di un gruppo dedito allo sfruttamento della prostituzione di ragazze cinesi, in Italia senza permessi, sono in corso di esecuzione da parte dei carabinieri di Venezia. L’operazione si sviluppa tra le province di Brescia, Milano, Bergamo e Venezia. 
Sequestrati beni, tra appartamenti e auto, per un valore di oltre un milione di euro. A capo dell’organizzazione, strutturata in modo gerarchico, due donne cinesi, in concorso con i conviventi italiani.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Sono prodigi dei puttanieri bresciani, razzisti commentatori di giorno e frequentatori di ragazze stranieri costrette a prostituirsi di notte.

RISPONDI