Il 23 dicembre in Latteria arriva Bello Figo, il cantore ribelle degli immigrati

0
Bsnews whatsapp

Si annuncia il tutto esaurito alla Latteria Molloy il prossimo 23 dicembre. Nell’occasione, infatti, si terrà il concerto di Bello Figo, giovane rapper di origine ghanese che da anni spopola sul web grazie alle sue canzoni irriverenti sul tema dell’immigrazione.

“Io non pago affitto”, recitava il suo primo tormentone. Mentre l’ultimo – di poche settimane fa – invitava provocatoriamente votare Pd e sì al referendum per continuare a garantire ai profughi wi-fi, 35 euro e xxx bianche. Il leader della Lega Matteo Savini l’ha polemicamente condiviso sul proprio profilo Facebook e Alessandra Mussolini non ha mancato di polemizzare duramente con Bello Figo in una trasmissione tv con il (bresciano) Maurizio Belpietro.

Bello Figo era già passato da Brescia, al Lio, due anni fa e anche allora c’era stato il tutto esaurito. Ora torna in via Marziale Ducos, molto più famoso di prima.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Grazie Bello Figo perchè le tue canzoni dimostrano ai nostri governanti quanto siano stati ingenui e creduloni nel ritenere che tutti coloro che arrivano clandestinamente dal mare siano tutti profughi e di volerlo poi far credere agli italiani , e quanto abbiano tacciato a sproposito di razzismo e xenofobia i tanti italiani contrari a questa invasione di finti profughi opportunisti come tu fai chiaramente capire non accorgendosi che la vera discriminazione è quella che stanno facendo subire agli italiani.

  2. potrebbe essere tutto tranne quello che dice il suo nome d’arte…. ma anche per il resto, per essere uno che “spopola” si nutrono forti dubbi

  3. bello figo é italiano. sicuramente ha fiuto perché attrae l’attenzione di tutti: i razzisti vedono in lui la conferma delle loro paure, gli antirazzisti vedono le sue canzoni come ironiche e provocatorie verso i razzisti. Ha fiuto il ragazzo italiano !

  4. “bello figo(?)” è africano perchè si vede e perchè per essere italiani o europei non basta una scritta su un pezzo di carta come vorrebbero le “elite” e i loro servi per poterli sfruttare; ha fiuto perchè come ogni parassita che esiste in natura usa il suo istinto per parassitare gli esseri umani che vivono del proprio lavoro e contribuiscono al bene comune; è razzista perchè vede il luogo in cui si è trasferito come come un luogo da sfruttare anzichè integrarsi; il potere e i loro servi spacciano le sue “canzoni(?)” come ironiche e provocatorie mentre servono ad alimentare inutili polveroni per paura che il popolo (quello vero) apra gli occhi e si ribelli…in sostanza il solito squallido personagio costruito a tavolino…ha fiuto il ragazzo africano

  5. Guarda che anche nel tuo DNA la maggior parte dei geni é di origine africana. Poi ci sono geni nordici, arabi, slavi e asiatici. IN Italia sono passati tutti. Insomma anche tu sei un bel miscuglio meticcio (o bastardo se sei razzista). Bello figo é italianissimo come te e me.

  6. I razzisti non temono di realizzare le loro paure ascoltando questo pseudorap… Perché di paure non ne hanno! Anzi si rinnova il loro pensiero e loro convinzioni e non mi meraviglierei se un giorno dovesse succedere qualcosa a persone rese inutilmente popolari da una massa di capre!

  7. dal tuo commento si capiscono due cose: che sei restato fermo all’ora legale e che segui i programmi di piero angela e progenie: il DNA in questo caso non c’entra un c…o (anche uomini e topi geneticamente parlando sono molto simili ma differenze infinitesimali portano a differenze abissali) il problema è culturale, e quello che dovresti chiederti è come mai “governi” di paesi che hanno la pretesa di essere i “grandi del mondo” non siano in grado di gestire legalmente un fenomeno epocale come l’immigrazione di massa, e come mai tu stia ripetendo come un docile pappagallino quello che ti propinano i mezzi di (dis)informazione di massa….ma forse nel tuo caso che il condizionale è d’obbligo

  8. Ma adesso sei arrivato tu, genio con i geni giusti, che ci dirai anche quali sono le soluzioni….rispett o ad un topolino hai poche differenze genetiche, dici tu, e speriamo siano quelle giuste.

  9. Sarebbe bello che uno dei Sindaci oggi chiamati in udienza dal Papa a pretendere da loro quello che il Vaticano non fa per i clandestini, si portasse dietro Bello Fico, cosi’ anche il Papa si renderebbe conto di quello che tanti cittadini italiani ormai hanno capito che non scappano dalla guerra questi migranti e visto che non lo vogliono capire se gliela canta e suona Bello Fico, finalmente se ne renderà conto che dovrebbe chiamare i governanti africani a riprendersi i propri cittadini e non i Sindaci italiani!!!

  10. Ma il papa perche’ non chiama in udienza i suoi vescovi, parroci e cardinali imponendo loro e a loro spese di accogliere tutti nelle loro canoniche? Appena a noi civili ci tocca? Loro, potere e soldi, no. Se ne stanno comodi e nei loro agi… Uno dei papi peggiori di questi tempi…

RISPONDI