Pallavolo, giornata per la Metalleghe contro il Club Italia

0
Bsnews whatsapp

Una partita carica di tensione, in cui Metalleghe aveva sulle spalle molti doveri, primo tra tutti quello di togliersi dall’ultima posizione condivisa proprio con Club Italia. Le atlete di Lucchi han saputo approfittare del maggiore carico emotivo delle avversarie e in un palazzetto che urlava quasi tutto contro – benché qualche eroe da Montichiari fosse presente – la squadra di Barbieri non ha sfruttato la maggiore esperienza che, quando esercitata con continuità, pur metteva in difficoltà i giovani talenti azzurri. Egonu (25 punti) ha trascinato le sue verso il 3-1 finale, mentre Metalleghe ancora una volta non ha chiuso i break importanti che possono svoltare una partita.

Lucchi sceglie Orro e Egonu, Melli e Perinelli in banda; Lubian e Botezat al centro con De Bortoli libero. La fisicità delle padrone di casa fa la differenza a muro con Lubian, Botezat e Egonu in avvio, ma Metalleghe riordina le idee con calma e recupera, conquistando il vantaggio (17-16) da cui prende il largo. I 5 muri biancorossi mettono pressione a Club Italia e Montichiari può chiudere con un primo tempo di Gioli 25-20. Partenza nervosa nel secondo set e le azzurrine vanno avanti 14-7, mettendo in difficoltà la ricezione biancorossa. Nikolic a riposo e break di Metalleghe (5-0) che sa mettere in campo il carattere e l’esperienza quando serve, ma Lubian sbarra la strada a muro (15-21) e costringe Dalia a un turno di servizio super che riporta la parità a 21. Punto a punto nel finale, ma è Club Italia a chiudere 25-23. Egonu trascina nel terzo set, Metalleghe non molla di testa, ma neppure riesce a trasformare la rabbia che si vede in alcuni momenti in cattiveria agonistica, capace di fermare le azzurre che con 4 ace riescono a chiudere 25-20. Parte forte Montichiari nel quarto set (5-1), ma le padrone di casa fiutano il colpaccio e riacciuffano il set con Melli e Egonu (12-15). Malagurski picchia e si va punto a punto finché due errori in attacco fanno segnare il 18-20: Egonu con due ace e Lubian con un attacco sulla riga, portano Club Italia al match ball che gela sul campo Dalia e compagne (20-25).

“Una giornata nera – attacca coach Barbieri – in cui nonostante il buon lavoro a muro, non abbiamo fatto altrettanto bene in ricezione e abbiamo fatto errori gratuiti in momenti decisivi, mancando ancora una volta in freddezza. Facciamo break che possono segnare il match, ma i punti conclusivi sembrano stregati. La situazione non è facile, ma i momenti complicati nello sport capitano. Occorre reagire”.

 

CLUB ITALIA CRAI – METALLEGHE MONTICHIARI 3 -1 (20-25; 25-23; 25-20; 25-20)

Club Italia CRAI: Orro 1, Egonu 25, Perinelli 15, Melli 10, Lubian 16, Botezat 9, De Bortoli L, Mancini, Arciprete, Morello ne, Enweonwu, Ferrara, Piani ne. All. Lucchi e Fanni.

Metalleghe: Dalia 6, Malagurski 23, Busa 8, Nikolic 8, Gioli 13, Efimienko 12, Ruzzini L, Boldini, Lualdi 1, Gravesteijn, Domenighini ne. All. Barbieri e Parazzoli.

Montichiari: 71 punti; 4 bs; 2 ace; 13 muri; 19 errori.

Club Italia: 76 punti; 4 bs; 9 ace; 12 muri; 17 errori.

Durata set: 26′, 30′, 29′, 26′.

Arbitri: Eliana Cappelletti e Vincenzo Carcione; addetto video check: Barbara Manzoni.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI