Meningite, dal 2017 la Regione passerà il vaccino a prezzo politico

0
Bsnews whatsapp

"A partire dal 2017 daremo, a chiunque ne faccia richiesta, la possibilita’ di accedere, in copagamento, all’offerta vaccinale per la protezione individuale nei confronti dei ceppi di meningococco(A/B/C/W/Y). Il cittadino pagherà il prezzo pari a quanto acquistato da Regione Lombardia (con un risparmio di almeno il 30%) sommato al costo della somministrazione". Lo ha annunciato l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera, questa mattina, a Palazzo Lombardia, nel corso della conferenza stampa di presentazione della nuova campagna di informazione sulla vaccinazione, realizzata dall’Assessorato.

APPUNTAMENTI NELLE ASST – "Il vaccino – ha spiegato l’assessore – verra’ somministrato presso il centro vaccinale ASST su appuntamento, in ambulatori dedicati".

27 MILIONI – "Ricordo inoltre – ha concluso Gallera – che sempre dal 2017, in attesa del finanziamento LEA, Regione Lombardia ha anticipato 27 milioni di euro per l’avvio delle nuove offerte del nuovo Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale: Meningococco B ai nati 2017, Meningococco ACWY richiamo adolescenti 12-14 anni, e Varicella unitamente a MPR a partire dai nati 2016". 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. vaccino per meningococco B, una prima somministrazione oggi e un’altra tra due mesi, a ottanta euro l’una. ho tre figli tutti in età vaccinale, quindi 240 euro oggi e 240 tra due mesi. non è per i soldi ma per principio, fanno quasi 500 euro per qualcosa che in uno stato normale dovrebbe essere gratuito.

  2. Prezzo politico… Ma enkulet! Se la malattia dilaga la gente muore. Altro che prezzo politico. Le categorie a rischio hanno il diritto di essere vaccinati gratis dopo tutti i soldi che hanno versato. Elle casse della sanità!!!

RISPONDI