Ok School, sabato trucco e parrucco a prezzi solidali per finanziare le attività di Scaip

0
Ok School Brescia - diritti Ok School

Sabato 17 dicembre l’Ok School Academy di Brescia ospiterà la terza edizione di “Belli dentro e fuori, un’iniziativa benefica che si tradurrà in iniziative per contrastare il disagio giovanile in città. Concretamente dalle 14 alle 19 studenti e docenti dell’istituto di via Tirandi effettueranno “trucco, parrucco e massaggi solidali” a chi si prenoterà: un servizio professionale offerto a un prezzo simbolico per finanziare le attività dell’Ong Scaip.rnrn“Da tre anni collaboriamo con OkSchool”, ha sottolineato il direttore di Scaip Lorenzo Manessi, “dopo aver sostenuto progetti in Brasile e Mozambico, stavolta – su richiesta della scuola – ci occupiamo di Brescia. Ma sempre nell’ottica di far emergere un collegamento tra i problemi globali e le abitudini locali”.rnrn“La collaborazione tra comune e OkSchool prosegue e ne sono felice”, ha commentato l’assessore all’Istruzione Roberta Morelli, “i centri professionali non sono realtà di serie B: è importante che si continui lungo il percorso che li colloca come perno di una formazione che consente di ottenere titoli di studio immediatamente spendibili sul mercato del lavoro”.rnrn“Vogliamo abbinare la passione alla cultura, alle competenze tecniche e alla socialità”, ha quindi evidenziato l’amministratore delegato della scuola Nicola Orto, “per questo abbiamo pensato a Scaip, che è una realtà seria e affidabile. Per questo”, ha concluso, “dal prossimo anno cercheremo di coinvolgere nel progetto le 400 imprese del territorio che sono convenzionare con noi”.rnrnLo scorso anno le persone che hanno utilizzato i servizi solidali di OkSchool sono state circa 200. Le offerte raccolte sabato saranno interamente devolute a Scaip per sostenere il progetto Stay in action, attivato da poco alla Piastra della pendolina in favore della popolazione giovanile bresciana.rnrnL’iniziativa del 17 è inserita all’interno dell’open day che l’accademia organizza per far conoscere ai giovani e alle loro famiglie la proposta formativa per l’anno scolastico 2017-2018.rnrn 

Comments

comments

LEAVE A REPLY