Camera di commercio, approvato il Bilancio preventivo 2017

0

Camera di commercio, approvato il Bilancio preventivo 2017 Il Consiglio della Camera di Commercio di Brescia, nella riunione di giovedì 15 dicembre 2016, ha approvato all’unanimità il Bilancio Preventivo per l’anno 2017. Nell’analisi dei dati del Bilancio 2017 si evidenzia, sul fronte delle entrate, quella derivante dal diritto annuale, principale fonte di finanziamento dell’Ente camerale, che è prevista 9,8 mil./€. Tale voce di entrata registra, peraltro, un progressivo calo nel corso degli ultimi tre anni, a causa dei provvedimenti del Governo Renzi, che hanno ridotto – per l’anno 2017 del 50% rispetto a quanto previsto nel 2014 – l’importo del diritto camerale pagato dalle imprese iscritte al Registro Imprese.

I diritti di segreteria, che costituiscono la seconda voce di finanziamento camerale, si attestano, per il 2017, su un importo pari a 6,2 mil./€. “La Camera di Commercio di Brescia – commenta il Presidente, Giuseppe Ambrosi – come testimonia il confronto con le altre consorelle italiane, vanta una tra le migliori performance in tema utilizzo delle proprie risorse finanziarie a favore delle imprese e del sistema economico territoriale. L’incidenza del valore degli interventi economici sugli oneri correnti si attesta infatti al 30%, contro una media nazionale del 24%”. Le risorse camerali per la promozione economica, in dettaglio, verranno principalmente destinate a supportare le PMI negli ambiti del credito (1,7 mil./€), dell’internazionalizzazione (954 mila /€), della formazione professionale (632 mila/€) e dell’innovazione (297 mila/€).

Alla promozione del territorio sono invece destinati € 2,3 mil./€. Complessivamente, gli interventi camerali di sostegno all’economia provinciale, tra interventi promozionali ed investimenti, consentiranno, nel 2017, di “restituire” alle imprese un valore medio di circa 53,06 euro per impresa iscritta al Registro Imprese della Camera di Brescia, a fronte di un diritto annuale medio versato dalle imprese di 81,28 euro. “Pur in un quadro di oggettiva difficoltà dovuto alla riduzione delle proprie entrate – precisa il Segretario Generale Massimo Ziletti – la Camera di Commercio di Brescia continuerà ad offrire ai propri utenti tutti i servizi di competenza dell’Ente, confermati e in buona parte rafforzati anche dalla recente riforma del sistema camerale (D.Lgs 219/2016). ” Sotto il profilo dell’equilibrio economico della gestione corrente, la Camera di Commercio di Brescia è risultata, peraltro, la più virtuosa in assoluto con un indice pari all’81,65%, laddove la media nazionale è del 108,01%. Sul fronte delle spese per il personale, che si attesta sui 6,1 mil/€, si registra, infine, una progressiva riduzione dei costi (nel 2016 la spesa si è attestata sui 6,2 mil/€, mentre nel 2014 era di 6,7 mil/€). 

Comments

comments

LEAVE A REPLY