Bruciò la moglie perché troppo occidentale, il pm chiede 15 anni

0
Bsnews whatsapp

Quindici anni di carcere, è questa la richiesta del pubblico ministero di Brescia, Roberta Panico, per il marito di Pinky, la ragazza indiana di 27 anni a cui il marito ha dato fuoco – provocandole gravi ustioni – perché non sopportava il suo stile di vita troppo occidentale. L’episodio, avvenuto a Dello, ha da subito suscitato dure reazioni nel mondo politico. A cui ora si unisce il pubblico ministero, che invoca una pena esemplare.

Tra i primi commenti quello dell’assessore regionale Viviana Beccalossi "Bene, anzi benissimo. Per reati orribili come questi sono necessarie pene esemplari. Tolleranza zero per chi si accanisce in maniera vile e mostruosa contro le donne.. La speranza è che tale richiesta venga accolta in pieno e soprattutto che non ci siano scorciatoie e sconti di pena per chi si macchia di reati cosi gravi".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI