La rubrica con i consigli di BsNews.it
La rubrica con i consigli di BsNews.it

Brescia, terra bagnata da bellissimi laghi, quello di Garda e d’Iseo. Ottimi per farci vacanze, sport , passeggiate e nuotate, ma anche risorsa preziosa per la cucina. Notevoli sono le ricette delle zone lacustri che hanno arricchito la tradizione culinaria bresciana. Dalle tinca al pesce sottolio, non mancano davvero piatti succulenti da provare a tutti i costi. Ne abbiamo scelti 5 per voi.

Tinca:

piatto tipico di Clusane d’iseo è la tinca al forno. Una specialità che i ristoranti del posto si tramandano da molte generazioni. Annualmente si svolge la Settimana della Tinca, durante la quale si può gustare questa specialità nei migliori ristoranti a prezzo speciale.

Luccio:

la ricetta più famosa per cucinare questo pesce tipico del Garda è il “luccio in salsa, servito con polenta abbrustolita oppure fresca

Sardine:

famose quelle alla gardesana che sono infarinate, salate e oliate e poi fatte cuocere sulle braci. Un paio di girate e sono pronte, servite belle calde con olio extravergine di oliva, uno spicchio di aglio intero o tritato e il prezzemolo finemente tritato.

Sarde, Coregoni e Cavedani:

una vera specialità del lago d’iseo è il pesce essiccato e messo a stagionare sott’olio nelle grandi “tole” di legno coperte fino all’orlo di Olio Extravergine (magari proprio del Sebino) e pressate con l’ausilio di pesi o di piccoli torchi per i più evoluti.

Pesce persico:

viene messo nell’uovo leggermente battuto insieme al formaggio e a un pizzico di sale e pepe. Poi passato nel pangrattato da entrambe i lati e fritto. Nella zona del lago d’iseo è tradizione preparare i filetti di pesce persico con le lasagne o con la pasta. In genere si alterna uno strato di lasagne lessate con uno strato di besciamella piuttosto liquida e con uno strato di filetti di pesce.

Comments

comments

LEAVE A REPLY