Flero, Lacquaniti (Pd): La multiculturalità non è nascondere la propria storia

0
Bsnews whatsapp
"Apprendo che gli alunni delle Scuole primarie e secondarie di Flero non hanno cantato “Astro del ciel”, a quanto pare per “non offendere altre Fedi”: i bambini avrebbero intonato la melodia, ma senza cantarne le parole, per non turbare coloro che non sono di fede cristiana. Inoltre, sempre con l’intenzione di non voler offendere nessuno, la Scuola avrebbe intitolato la manifestazione “Concerto d’Inverno”, anziché “Concerto di Natale”" lo afferma l’onorevole Luigi Lacquaniti del Pd.
 
"Personalmente sono convinto, e l’ho ripetuto tante volte, che il destino della civiltà occidentale sia la multiculturalità, che il futuro che attende il nostro stesso Paese sia una società multietnica, in cui troveranno rispetto tutte le culture, a ciascuno potrà esser riconosciuto diritto di cittadinanza, seppure a determinate condizioni, e che tutto ciò si rivelerà una ricchezza per la nostra società. Ma la mia impressione è che qui si sia andati oltre: la multiculturalità non è e non può consistere nella cancellazione delle propria storia. La multiculturalità è conoscere nuove culture e dialogare con nuove etnie, e non può essere un dialogo fra persone che scelgono il silenzio per rispettarsi reciprocamente".
 
"Ben altro dibattito meriterebbe semmai – prosegue Lacquaniti – la necessità di una maggiore laicità dell’istituzione scolastica, in un Paese come il nostro in cui la laicità non ha trovato mai piena realizzazione. Ma si tratta di un altro tema: oggi il dibattito è su una scuola che ha deciso di cantare “Astro del ciel” senza intonarne le parole. A mio avviso nascondere le proprie radici cristiane non è un segno di rispetto per gli appartenenti ad altre professioni religiose, è un torto alla loro intelligenza e alla loro necessità di conoscere pienamente i valori e le tradizioni della società in cui vivono. A noi spetta non nascondere questi valori, nella convinzione che, beninteso, prima ancora che nelle parole di un bel canto natalizio, questi valori cristiani risiedono nella nostra capacità di dare accoglienza a quanti fuggono da guerre, carestie e miseria, e di onorare il principio di ospitalità fondante la nostra stessa civiltà".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI