Bordonali: terrorismo islamico pericolo anche per Brescia

0
Assessore alla Protezione Civile di Regione Lombardia
Simona Bordonali
Bsnews whatsapp

“Ringrazio la Digos che ha svolto l’operazione e gli agenti della Questura di Brescia. Il rimpatrio di questa persona è una buona notizia; dall’altro lato però preoccupa perché ancora una volta dimostra come la Lombardia e il territorio provinciale bresciano siano coinvolti dal pericolo rappresentato dal terrorismo islamico”. Lo ha detto l’assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, commentando il rimpatrio di un tunisino, accusato di propaganda in rete in nome dell’Isis, residente a Edolo, in provincia di Brescia.

ISLAM RADICALE PIAGA SOCIALE DA ELIMINARE

“Sembra che questa persona dovesse compiere attentati in Italia simili a quelli che hanno già coinvolto Francia e Belgio. L’Islam radicale si conferma una piaga sociale da eliminare. I fondamentalisti islamici – ha concluso Bordonali – non sono compatibili con la nostra cultura e con la nostra civiltà. Purtroppo notiamo spesso come siano i giovani a propagandare ideologie jihadiste, segno del fallimento di un processo di integrazione promosso da buonisti e da una certa parte politica”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Chissà quanti ne abbiamo che circolano in Italia e in Europa. Speriamo che cosi’ come è stato possibile rimandare a casa costui, lo si faccia anche con tutti i clandestini presenti. Come fanno a raccontarci che i Paesi africani rifiutano i propri cittadini!!! >Sembra una barzelletta. Intanto TRUMP oggi ne ha detta una piu’ che giusta che l’ONU anzichè risolvere i problemi li crea. Infatti è l’ONU che dovrebbe intervenire per mantenere la pace e la sicurezza nel mondo, ma cosa stia facendo non si sa, e secondo la Convenzione Africana Rifugiati avrebbe anche il dovere insieme all’UNIONE AFRICANA di trovare asilo agli AFRICANI in Africa, quando gli Stati che hanno ratificato la Convenzione Africana Rifugiati non si trovano d’accordo su chi e se concedere asilo deve intervenire l’Unione Africana e l’ONU. Ma guarda un po’ fanno le gnorry e Trump se ne è accorto, meno male!!!

  2. Solo 66 espulsioni nel 2016? E’ un dato demoralizzante dopo che sono entrati in Italia 500mila clandestini solo negli ultimi 3 anni la maggior parte dei quali non si sa chi siano!’! Mi mandi a casa che è scappata la mucca? Un classico chiudere la stalla dopo che i buoi sono scappati??

RISPONDI