Lega, raffica di espulsioni a Urago d’Oglio per la vicenda Cogeme

0
Bsnews whatsapp

E’ arrivato il momento della resa dei conti a Urago d’Oglio dopo il voto contrario di diversi esponenti del partito locale alle scelte imposte dall’asse tra Rovato-Cazzago (maggiori azionisti dell’azienda) e via Bellerio sui vertici di Cogeme. Una scelta su cui, pare, avevano influito anche gli interventi di autorevoli esponenti del centrodestra.

Ora la nuova svolta. Il Carroccio, infatti – secondo quanto riferito da Bresciaoggi – ha decretato l’espulsione di diversi militanti del partito, tra cui i consiglieri comunali Mauro Bonaita, Marco Alfio Barbieri, Alessandro Orisio, Santo Salvoni, e – di fatto – all’intera giunta guidata dal sindaco Antonella Podavitte.

Ricordiamo che la vicenda Cogeme si era chiusa con la vittoria del fronte franciacortino, con il successivo patto con il centrosinistra e con l’ingresso nel Cda di Lgh del segretario provinciale Paolo Formentini. Ma ora il caso di Urago promette di lasciare strascichi nel partito.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. A furia di cacciate resterà solo formentini. Più che un partito somiglia sempre più ad un regime nel quale una ristretta oligarchia decide cosa è giusto e cosa è sbagliato azzerando la capacità del singolo di agire secondo ciò che è meglio per il proprio territorio

RISPONDI