Desenzano in immagini, ecco le fotografie vincitrici del concorso

0
Concorso “Desenzano di terra e di lago” - le foto vincitrici: Burrasca di Paolo Merici - www.bsnews.it
Concorso “Desenzano di terra e di lago” - le foto vincitrici: Burrasca di Paolo Merici - www.bsnews.it
Bsnews whatsapp

Si è concluso ieri pomeriggio (28 gennaio 2017), con le premiazioni in castello e l’inaugurazione della mostra fotografica, il primo concorsoDesenzano di terra e di lago”, che era stato lanciato nell’aprile 2016 per raccogliere, selezionare e valorizzare, anche a fini di promozione turistica,  le migliori fotografie dedicate alla città e al tema scelto “Sorella acqua”. La manifestazione ha dato il via alla mostra dedicata, che rimarrà aperta in castello fino al 19 febbraio, con le “migliori immagini” scelte dalla giuria.

«Desenzano è indissolubilmente legata al lago – ha ricordato il sindaco Rosa Leso – e in molte fotografie in concorso, anche tra quelle vincitrici, abbiamo ritrovato l’elemento dominante del faro, uno dei simboli della nostra città. Mi auguro che, al di là dell’esito finale, restino l’amore per Desenzano e la sua accoglienza, e il bello che ognuno si porta via con sé. Attraverso questo evento, oggi, ci sentiamo tutti desenzanesi».

Nel corso della cerimonia, in un affollato salone “Gino Benedetti”, sono stati svelati i nomi dei ventidue premiati: dieci per la categoria “colore” e sei nelle sezioni “bianco e nero” ed “elaborazione grafica”.

Ecco i nomi dei primi tre classificati per ciascuna categoria. Per la categoria “colore” sul gradino più alto del podio è salito Paolo Merici di Desenzano con l’immagine “Burrasca”, seguito da Antonio De Santis di Desenzano al secondo posto e Valeria Giudici di Mantova, al terzo.

Per il “bianco e nero” il primo premio è stato vinto da Angelo Ghiroldi di Desenzano con “Acqua e vento”, secondo Giuseppe Preianò di Bergamo e terzo Mirko Scotti di Villafranca (Vr).

Mentre per l’“elaborazione grafica” il primo premio è andato ad Andrea Rondello di Desenzano con la fotografia “Desenzano su tela ad olio”, secondo a Mariana Paulette Varela Ramirez di Minerbe (Vi) e terzo premio per Silvia Aronadio di Milano.

I premi  in palio erano legati al territorio: per il vincitore di ogni categoria un soggiorno per due persone in una delle città gemellate con Desenzano (Antibes Juan-les-Pins in Francia, Wiener Neudstadt in Austria e Amberg in Germania); per il secondo una stampante fotografica professionale; per il terzo una cena per due persone in un pregiato ristorante di Desenzano. Gli altri premi erano stampe su tela a grande formato dell’opera selezionata e un libro fotografico con le migliori immagini del concorso.

Per chi è curioso di vedere gli scatti degli altri vincitori, le foto selezionate dalla giuria saranno esposte nella mostra fotografica in castello: un percorso di 61 immagini che rappresentano un campionario dell’immaginario fotografico della città di Desenzano. Nel mastio, dalle sale del piano terra si sale fino alla sala panoramica al terzo piano, dove la vista spettacolare sul lago si alterna e confonde con la vista del Garda ripresa nelle fotografie.

I nomi degli altri premiati sono: per la categoria “colore” Massimo Bertin di Lonato (4°), Carmela Saccone di Desenzano (5°), Tommaso Fakhreddine di Desenzano (6°), Flavio Ferro (7°) di Desenzano, Alessandro Caldana di Povegliano veronese (8°), Regina Bettin di Pasiano di Pordenone, Vr (9°) e Roberta Scarpa di Padenghe (10°).

Per il “bianco e nero” Marco Gilberti di Brescia (4°), Alberto Segattini di Desenzano (5°), Loreta Zuanazzi di S.Giovanni Lupatoto. (6°). Infine, per “l’elaborazione grafica” Marc Bossaert dal Belgio (4°), Matteo Pasotti di Milano (5°) e Pasquale Roatti di Desenzano (6°).

La risposta all’evento, nel complesso, è stata lusinghiera: hanno preso parte al concorso 173 concorrenti con 323 immagini suddivise tra le categorie “colore”, “bianco/nero” ed “elaborazione fotografica”. Tra i partecipanti che hanno dichiarato la loro provenienza, 103 sono bresciani e di questi 55 desenzanesi. Seguono i veronesi, i mantovani e i milanesi. Non mancano i partecipanti dall’estero: due dal Belgio, due dalla Spagna ed uno dal Brasile.

La giuria che ha selezionato i vincitori era composta dall’assessore allo Sviluppo economico Valentino Righetti, dal consigliere comunale Luisa Sabbadini, da Mario Piavoli quale esperto di immagine e comunicazione, Fabio Gravellone in rappresentanza dell’associazione Airone Rosso, Vittorio Cerini per il Consorzio Albergatori, Marta Corbelli per il Consorzio Lago di Garda Lombardia e Luca Liloni per l’Associazione Sviluppo Turistico.

Come ha scritto l’assessore Valentino Righetti nella presentazione del libro e come ha ribadito durante l’evento: «Non è facile farsi un’idea di Desenzano vivendoci tutto l’anno. Solo lo sguardo di chi arriva dal di fuori permette di capirne il fascino, un fascino che va poi assimilato e restituito perché possa tornare amplificato e generare nuovi sguardi. Tanta gente fotografa la nostra città, ma come la vede? Che cosa vede? E cosa vorrebbe vedere? Attraverso la scelta dei soggetti fotografati traspare, in filigrana, l’immaginario turistico di Desenzano visto sia da chi vi risiede che dagli altri, italiani e stranieri, che vi hanno soggiornato».

L’assessore Righetti ha ringraziato a tutti i componenti della giuria per la collaborazione, la pazienza e la competenza nel valutare oltre 300 immagini. «Questo concorso è stato realizzato a costo molto contenuto – ha concluso Righetti – ma con grande soddisfazioni. Per cui in primavera avvieremo la seconda edizione».

La mostra è visitabile fino al 19 febbraio il martedì mattina e nei fine settimana, con ingresso compreso nella visita al castello. Ingresso gratuito il 5 febbraio (anche il 4 febbraio per i desenzanesi).

In allegato le foto dei vincitori delle tre categorie e la copertina del libro, stampato in tiratura limitata da Bams.

ELABORAZIONE: Andrea Rondello di Desenzano, foto Desenzano su tela ad olio

BIANCO/NERO: Angelo Ghiroldi di Desenzano, foto Acqua e vento

COLORE: Paolo Merici di Desenzano, foto Burrasca

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI