Retake, il movimento che vuole riprendersi le città, arriva anche a Brescia

0
Retake arriva anche a Brescia
Retake arriva anche a Brescia
Bsnews whatsapp

Verrà presentato ufficialmente giovedì alle 15, al Caffè della stampa, Retake Brescia: il nuovo movimento no profit di cittadini, che ha come scopo “la riduzione degli atti di vandalismo, nelle forme di tagging, adesivi e abbandono illegale di rifiuti generici sul suolo pubblico, che affliggono Brescia”. Il movimento, attivo in diverse province, è animato nel Bresciano da BresciaIN di Marco Stellini e dal Gruppo Facebook Brescia che NON vorrei ( 9200 iscritti).

“Per raggiungere i nostri obiettivi – si legge in una nota – riqualifichiamo i quartieri e ripristiniamo la bellezza dei luoghi, ce ne ri-appropriamo, con giornate d’interventi organizzate dall’associazione ma rivolte alla cittadinanza attiva (le prime programmate per il 19 e 21 marzo). Oltre a lavorare sul territorio, cerchiamo di sensibilizzare i bresciani di tutte le età sulla consapevolezza e l’interesse a prendersi cura della città, attraverso conferenze, social media e collaborazioni con diverse organizzazioni orientate verso la cura della proprietà pubblica, soprattutto rivolgendoci agli enti educativi. La nostra speranza è, attraverso la ricerca incessante di questi obiettivi, poter creare una coscienza collettiva, tra cittadini e turisti, al fine di diventare responsabili per la tutela, la conservazione e il miglioramento continuo di questa bellissima città”.

Parteciperà alla presentazione  Andrea Amato: giornalista di  retake Milano, di cui è presidente e fondatore. Retake Milano è stata premiata dal Comune di Milano come campione di civismo 2016 per i benefici della sua azione costante, espressa a totale beneficio della realtà sociale in cui opera per valorizzazione, prevenzione e artistica.Recentemente l’associazione ha ricevuto air quality alliance international award per l’impatto sociale, utilizzando vernici speciali che abbattono lo smog riducendo le polveri sottili inquinanti in polveri inerti.”,

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI