Dialoghi tra i popoli nel nome di Paolo VI, se ne parla mercoledì in Loggia

0

Mercoledì 8 febbraio, alle 18, il Palazzo della Loggia di Brescia ospiterà il quarto incontro del ciclo “Dialoghi tra i popoli nel nome di Paolo VI”, dedicato a Papa Montini e alle numerose realtà che il Santo Padre ha incontrato nel corso dei suoi viaggi.

L’evento, organizzato dal Comune di Brescia in collaborazione con la Cattedra Unesco sul pluralismo religioso e la pace di Bologna con il contributo di Fondazione Asm, vedrà protagonisti monsignor Leonardo Sapienza (Congregazione dei Rogazionisti del Cuore di Gesù), Reggente della Prefettura della Casa Pontificia e il professor Alberto Melloni, titolare della Cattedra Unesco sul pluralismo religioso e la pace. L’incontro sarà aperto dal sindaco di Brescia Emilio Del Bono e dalla presidente del Consiglio comunale della città, Laura Parenza.

L’incontro intende allargare lo sguardo sulle modalità scelte da papa Montini per dialogare con le diverse realtà della Chiesa universale e con la modernità. La conoscenza del pontefice, acquisita da monsignor Sapienza nel corso di anni di studi e pubblicazioni, sarà messa a disposizione della cittadinanza bresciana, riportando così l’attenzione sulla complessità della figura montiniana, nel quadro di un ciclo di eventi che ne traccia le opere per mezzo delle visite apostoliche.

Per la città di Brescia, le sue chiese e le altre comunità religiose sarà un’occasione per conoscere e riconoscere aspetti meno conosciuti di una figura vicina e cara.

Per informazioni:

Cattedra Unesco sul pluralismo religioso e la pace –  Francesca Cadeddu cadeddu@fscire.it

Mons. Leonardo Sapienza, R.C.I.

Sino al 2012 ufficiale della Prefettura della Casa Pontificia, poi succeduto a S.E. Monsignor Paolo De Nicolò nell’incarico di Reggente della medesima Prefettura della Casa Pontificia, Monsignor Leonardo Sapienza è uno studioso e scrittore prolifico, impegnato su temi di preghiera e catechesi, ma anche e soprattutto sulla figura e sugli scritti di Papa Paolo VI.

La Prefettura della Casa Pontifica si occupa dell’organizzazione interna della casa pontificia, e in particolare dell’appartamento papale e delle sale ad esso annesse, usate dal Santo Padre per le udienze di protocollo. La Prefettura cura tutte le udienze del Papa e prepara anche i viaggi apostolici. Inoltre, al Prefetto e al Reggente è affidato il compito di predisporre le cerimonie che si riferiscono ad atti ufficiali con i quali il Pontefice riceve capi di Stato e ambasciatori accreditati presso la Santa Sede. In accordo con la Segreteria di Stato e l’Ufficio delle Celebrazioni Liturgiche del Sommo Pontefice, predispone i regolamenti per tutte le celebrazioni pontificie, sia religiose che civili, come pure gli abiti che devono indossare i componenti ecclesiastici e laici della Casa Pontificia.

Prof. Alberto Melloni

(Reggio Emilia, 1959) è ordinario di storia del cristianesimo nell’Università di Modena-Reggio Emilia, titolare della Cattedra Unesco sul pluralismo religioso e la pace dell’Università di Bologna, dirige la Fondazione per le scienze religiose Giovanni XXIII di Bologna. Ha lavorato alla Storia del concilio Vaticano II diretta da G. Alberigo e ha diretto l’Edizione nazionale dei diari di A.G. Roncalli (Bologna 2003-2008), il Dizionario del sapere storico religioso del Novecento (Bologna 2010) e nel 2011 Cristiani d’Italia. Chiese, stato, società 1861-2011 (Roma 2011).

Cura presso la Fscire il progetto di edizione critica Conciliorum oecumenicorum generaliumque decreta per il Corpus Christianorum e l’edizione digitale dei concili di tutte le chiese di tutti i tempi nel progetto Mansi3. Tra le sue recenti pubblicazioni: Pacem in terris. Storia dell’ultima enciclica di papa Giovanni (Roma-Bari 2010), Le cinque perle di Giovanni Paolo II (Milano 2011), Amore senza fine, amore senza fini (il Mulino, 2015).

La Cattedra Unesco sul pluralismo religioso e la pace

La Cattedra Unesco sul pluralismo religioso e la pace è la prima Cattedra Unesco concessa alla città di Bologna. Essa si offre come occasione d’incontro e di ascolto di figure di spicco del panorama politico-religioso mondiale con l’obiettivo di favorire e approfondire il dialogo fra fedi e convinzioni diverse, tra religioni e culture in prospettiva storica, teologica e politica. Le attività della Cattedra Unesco a Bologna hanno inizio nel 2006 e da allora la Fondazione per le scienze religiose “Giovanni XXIII” offre alla Cattedra tutto il necessario sostegno logistico, organizzativo e scientifico. Le attività della Cattedra sono finanziate attraverso donazioni e bandi per fondi pubblici e privati. Il titolare della Cattedra è il professor Alberto Melloni.

Per informazioni sulle attività della Cattedra: http://unesco.fscire.it/

programma Dialoghi tra i popoli nel nome di Paolo VI

Comments

comments


CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI