Gambling, Brescia nella top ten italiana

0

Il settore del gambling non conosce crisi, anche nella provincia di Brescia. Secondo i dati diffusi da Agimeg sul 2016, infatti, il mercato di slot e videolottery vale in Italia circa 50 miliardi di euro. E il 21 per cento delle giocate sta in Lombardia, con Brescia che si colloca addirittura nella top ten assoluta per volumi (la metà del totale è dato dalla somma della nostra regione con Veneto, Lazio e Campania).

Dati che ovviamente si riferiscono anche all’on line, dove sono numerosi i siti di scomesse (Netbet, per fare un nome tra i più noti) e il mercato delle slot (che da sole valgono il 60 per cento dei ricavi) sembra allargarsi sempre di più. Bene anche le scommesse sportive, mentre soltanto il poker registra una flessione.

Ma da Brescia parte anche la crociata contro il gioco d’azzardo promossa dall’assessore Viviana Beccalossi, che da tempo propone misure più restrittive sulle sale da gioco fisiche. Un braccio di ferro con il governo che difficilmente porterà a svolte radicali, perché il gioco e le scommesse anche on line per lo stato italiano valgono circa 10 miliardi di euro all’anno. Una cifra che al momento nessun governo può permettersi di mettere in discussione.

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY