Brescia, aria malata nonostante la pioggia. Scattano le limitazioni di secondo livello

0
Smog a Brescia
Bsnews whatsapp

Per contrastare l’inquinamento atmosferico, visti i superamenti della soglia di 70 microgrammi per sette giorni consecutivi, da domani sabato 4 febbraio a Brescia e nei comuni dell’agglomerato entrano in vigore le limitazioni di secondo livello, previste dal protocollo regionale, che decadranno solo dopo che la qualità dell’aria sarà tornata sotto i 70 microgrammi per due giorni consecutivi. Questo prevede un’estensione degli orari di divieto di circolazione per gli Euro 3 e il divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa con prestazioni energetiche inferiori alla classe 4 stelle, invece che 3 stelle. Tutte le altre limitazioni restano invariate.

Ecco nel dettaglio le limitazioni attive da sabato 4 febbraio. I veicoli diesel Euro 3, non dotati di sistemi di riduzione della massa di particolato allo scarico standard Euro 4, non possono circolare dalle 7.30 alle 19.30 nel caso in cui trasportino persone e dalle 7,30 alle 9,30 e dalle 18 alle 19.30 nel caso in cui trasportino cose. Vietato anche l’utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo), con prestazioni energetiche che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 4 stelle. Infine si applica il divieto assoluto per qualsiasi tipologia di combustioni all’aperto (falò rituali, barbecue, fuochi d’artificio, scopo intrattenimento, etc…) e per lo spandimento dei liquami zootecnici.

Resta prevista la riduzione di 1 grado centigrado del valore massimo delle temperature in abitazioni e negozi, passando da 20° C a 19° C con tolleranza di 2° C. Sono esclusi dal provvedimento ospedali, cliniche, case di cura e assimilabili, alberghi, palestre, piscine e saune, scuole e asili.
Per tutti i veicoli già limitati in modo strutturale dalle DD.G.R. n. 7635/08 e n. 2578/14 (Euro 0, 1 e 2), inoltre, il divieto di circolazione resta esteso alle giornate di sabato, domenica e festive infrasettimanali, dalle 7.30 alle 19.30. Si ricorda poi che per tutti i veicoli è vietato sostare con il motore acceso.

Permane il divieto assoluto per qualsiasi tipologia di falò, barbecue, fuochi d’artificio e combustione all’aperto. Non consentito anche lo spandimento di liquami zootecnici. Si chiede di adottare tutti gli accorgimenti necessari mirati al contenimento delle emissioni inquinanti in atmosfera, tra cui la limitazione all’uso di dispositivi che, al fine di favorire l’ingresso del pubblico, consentono di mantenere aperti gli accessi agli esercizi commerciali.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO

RISPONDI