Quale rapporto tra filosofia e musica? Si parte con i cantautori liguri

0
“Cantautori e filosofi – quattro città tra musica e filosofia” : questo il titolo della terza edizione del corso filosofico-musicale organizzato dall’Associazione Culturale Colori e Sapori presso la propria sede, in via del Risorgimento 18, a Brescia.
La premessa dell’ iniziativa, che riprende dopo il successo delle due passate stagioni, sta nella constatazione che negli ultimi anni la riflessione filosofica è uscita da aule scolastiche e sedi accademiche, per entrare ed interagire in altri ambiti del sapere, come moderno strumento di analisi della realtà nel suo continuo evolversi e mutarsi.
Resta sì disciplina teorica e pratica di ricerca della conoscenza, ma diventa anche strumento di trasformazioni esistenziale e di critica del vivere quotidiano. Non a caso riscontrano sempre maggior successo incontri, festival e corsi di formazione a carattere filosofico.
 Ma il corso organizzato da Colori e Sapori vanta un carattere originale e differente dal mero approccio filosofico ad una tematica o ad un’altra. In questo caso “CANTAUTORI E FILOSOFI – QUATTRO CITTA’ TRA MUSICA E FILOSOFIA” riprende la vocazione sociale della filosofica che negli anni Settanta e Ottanta coinvolse ambiti mediatici, politici, religiosi, si fece persino fenomeno di massa. E tutto ciò accadeva mentre si sviluppava il periodo in assoluto più fecondo e creativo della canzone d’autore italiana. Fiorivano cantautori che spesso raccoglievano sia le suggestioni e la profondità del pensiero filosofico sia le emozioni della vita e i racconti di vita.
Per approfondire questo affascinante rapporto fra filosofia e musica cantautorale, durante il corso si viaggerà da Genova a Napoli, passando per Bologna e la Toscana, accompagnati dalle voci di Tenco, Paoli, Bindi, Endrigo, Lauzi, Ciampi, Eugenio Bennato, Teresa De Sio, Pino Daniele, ed ancora Litfiba,  Diaframma,  Nuova Compagnia di Canto Popolare, Napoli Centrale,  Skiantos, CCCP e CSI di Giovanni Lindo Ferretti.
Le lezioni saranno tenute da uno studioso di filosofia e da un conduttore radiofonico, Marco Traversari e Rusty Cage, che si occuperanno rispettivamente delle suggestioni filosofiche degli autori proposti e dell’inquadramento storico dei movimenti musicali del periodo trattato.
Curatore del corso: Marco Traversari, docente di filosofia e scienze umane presso il liceo Gambara di Brescia e cultore della materia in Antropologia Culturale presso l’Università Statale di Milano Bicocca.
Il primo dei quattro incontri del corso si terrà giovedì 9 febbraio sul tema “La scuola genovese dei cantautori – Da Luigi Tenco a Umberto BIndi, da Gino Paoli a Sergio Endrigo e Bruno Lauzi”  .
 
Il corso si volgerà il giovedì dalle ore 20.30 alle ore 22.30, presso la sede dell’Associazione Culturale Colori e Sapori, in via Risorgimento 18, a Brescia, con tessera Arci 2017.
Per la partecipazione al ciclo di quattro incontri  viene richiesto un contributo di euro 25 (per gli studenti ridotto a euro 15). E’ possibili iscriversi via mail scrivendo a colorisapori@gmail.com, oppure contattando dalle ore 17 alle ore 20 le referenti del corso Milena Chiarabini tel. 3661366679  o Laura Torsello te.. 3337481888.

 

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY