Brescia non gira, Soverato sì. Si ferma la striscia vincente Millenium

0
Millenium Brescia, foto da ufficio stampa
Millenium Brescia, foto da ufficio stampa
Bsnews whatsapp

La quarta giornata di ritorno della Samsung Gear Volley Cup serie A2 vede imporsi Soverato con un netto 0-3 sul campo di Brescia. Le ospiti conducono una gara quasi impeccabile, a scapito di un Millenium molto scolastico e poco aggressivo. Tanti errori per le bresciane che vedono sfumare una buona occasione per andare a punti davanti al proprio pubblico; le calabresi si prendono con merito l’intera posta in palio e sorpassano in classifica le stesse bresciane.

Coach Enrico Mazzola conferma lo starting seven delle ultime gare: Prandi-Baldi in diagonale, Saccomani-Viganò in posto 4, centrali Martinelli-Lapi e Portalupi libero. Soverato risponde con De Michelis-Manfredini, Bertone e Travaglini al centro, Zanotto e Karakasheva attaccanti di banda e Bisconti in seconda linea.

Nel primo set le calabresi partono meglio, trascinate da bomber Manfredini, e si portano in un amen sul 5-10. Coach Mazzola corre ai ripari e chiama il tempo discrezionale: poco per volta Brescia accorcia le distanze sino al 12-14 ma la manovra non decolla. Gli errori in fase offensiva sono troppi e permettono a Soverato di siglare il 14-17 per cui il tecnico all blacks decide di pescare dalla panchina Garavaglia per Saccomani. Millenium prova a trovare la quadratura del cerchio con l’ex Novara e Monza (18-20), ed un muro di Martinelli la rimette in corsa ma il fuoco si spegne subito. Un errore di Viganò e uno di Prandi danno l’allungo decisivo a Soverato che chiude il parziale con un muro ed un ace di Bertone (21-25).

Secondo set all’insegna dell’equilibrio  Martinelli griffa il 6-6 ma una super Manfredini riporta in vantaggio Soverato. Punto dopo punto le ragazze di coach Stefano Saja infilano un break sette a uno (6-9), Brescia prova a restare in scia ma un attacco in parallela di Zanotto sigla il 7-11. Momento di difficoltà per le leonesse e Mazzola chiama il time out: Baldi e Viganò riaccendono le speranze bresciane (10-11), ma  Manfredini ed un muro di Bertone tengono a debita distanza le padrone di casa (13-17). Martinelli di potenza non si da per vinta (15-18), e Mazzola getta nella mischia Zampedri al posto di Garavaglia per rinforzare la seconda linea, poco dopo anche Biava per il capitano. La schiacciatrice di Scanzorosciate al primo attacco da un segnale forte che Brescia c’è (16-21). Soverato, dopo un breve sbandamento, riprende la corsa con Travaglini (17-23), Manfredini regala il set point, prontamente annullato da Baldi. Mazzola non vuole nulla d’intentato e inserisce Dall’ara in battuta, tuttavia Karakasheva non perdona e porta Soverato avanti due set a zero (19-25).

Nel terzo parziale si rivedono in campo Viganò e Saccomani e proprio l’attaccante romana apre lo score. Brescia inizia con il piglio giusto e Soverato va in difficoltà, quindi Saja ferma il gioco. Il capitano bresciano risponde un attacco in diagonale stretta di Karakasheva  (7-3) e le padrone di casa si confermano sul pezzo con Viganò 9-4. Le calabresi sono attente a non far scappare Leonesse e accorciano con Manfredini e Zanotto (10-8). Dopo alcuni azioni combattute Soverato di pareggia a quota 11. Millenium non riesce a macinare un gioco fluido ed incisivo: Soverato ne approfitta e si porta sul 12-14. Mazzola gioca la carta Garavaglia per Viganò ma Baldi con due attacchi consecutivi di potenza e ottima fattura riaccende una nuova speranza per Brescia (14-15). Zanotto buca il muro all blacks per il 14-18. Le ospiti sono incontenibili e ciniche nel chiudere i punti chiave (16-22). Mazzola getta nella Mazzoleni, al debutto stagionale in casa, ma la musica non cambia e Soverato vince 17-25 e porta a casa i tre punti.

In casa Millenium non c’è tempo di rammaricarsi. La quota salvezza è vicina ma servirà ritornare a vincere nel prossimo turno, nel quale le leonesse affronteranno una trasferta molto difficile contro la Volato Caserta, sconfitta all’andata per 3-2. Brescia ritornerà tra le mura amiche del PalaMillenium di Bagnolo Mella, domenica 19 febbraio ore 17 quando ospiterà Pesaro, seconda forza del campionato.

Enrico Mazzola (coach Millenium Brescia): “Soverato non ha sbagliato nulla, ha giocato la gara perfetta. Sono state precise in ricezione e nella correlazione muro difesa e di conseguenza le nostre percentuali in attacco si sono abbassate di molto. Sapevamo della forza di Soverato e si sono espressi su un alto livello di gioco, tanto da non permetterci di entrare in gara. Brave loro”.

Gloria Baldi (Millenium Brescia): “Loro brave ma noi non siamo riuscite ad esprimere il gioco delle ultime quattro gare. Peccato perché avremmo potuto fare di più, soprattutto perché giocavano in casa”.

Stefano Saja (coach Volley Soverato). “Accetto volentieri i complimenti di coach Mazzola. Brave le ragazze ad interpretare al meglio la gara. Dobbiamo migliorare su alcune ma mi è piaciuto molto il muro-difesa a parte un leggero sbandamento nel secondo set siamo sempre state concentrate ed attente”.

Costanza Manfredini (Volley Soverato). “Siamo partite subito aggressive e siamo riuscite a metterle in difficoltà dal primo all’ultimo punto. Una vittoria importante per noi”.

Millenium Brescia – Volley Soverato 0-3 ( 21-25, 19-25, 17-25 ).

Millenium Brescia: Baldi 16, Garavaglia 3, Viganò 9, Portalupi (L), Biava 1, Saccomani 2, Prandi, Martinelli 9, Zampedri, Mazzoleni, Dall’Ara, Lapi 5. A disposizione: Dall’acqua. Allenatore: Enrico Mazzola. Assistente: Marco Zanelli.
Muri: 4 Servizi vincenti: 1 Servizi errati: 9 Ricezione: 48%

Volley Soverato: Travaglini 3, Bertone 9, Demichelis 4, Zanotto 9, Manfredini 16, Karakasheva 12, Bisconti (L). A disposizione: Vujiko, Caforio, Caravello, Gennari. Allenatore: Stefano Saja. Assistente: Antonio Stella.
Muri: 5 Servizi vincenti: 5. Servizi errati: 6. Ricezione: 51%

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI