Valsabbina, dopo l’indagine della Finanza i piccoli azionisti chiedono un’assemblea

0
L'ultima assemblea dei piccoli azionisti di Banca Valsabbina - 2 dicembre - www.bsnews.it
L'ultima assemblea dei piccoli azionisti di Banca Valsabbina - 2 dicembre - www.bsnews.it

L’agguerrito Comitato soci Valsabbina torna all’attacco. Dopo la partecipata assemblea di dicembre, infatti, il gruppo di piccoli azionisti guidato da Aurelio Bizioli, Giorgio Paris, Mariano Rainone e Gino Toffolo ha deciso di passare all’attacco firmando una lettera di richiesta di assemblea straordinaria per discutere dei temi – scottanti – che riguardano il presente e il futuro della banca.

Ci riferiamo all’acquisizione, perfezionata in dicembre, di 7 sportelli e più di 100 milioni di mutui da Hypo Alpe Adria Bank e la pressochè contestuale operazione di AutoCartolarizzazione per circa 600 milioni di mutui. Avremo modo di tornare su queste operazioni quando il CdiA di Banca Valsabbina procederà alla convocazione di un’assemblea soci”. Così si legge in una mail in cui si sottolinea anche come formalmente per chiedere tale convocazione sarebbe necessaria la firma di ben 4mila soci: clausola definita “irrazionale” di fronte alla partecipazione media delle assemblee della banca.

Il Comitato, quindi, ricorda che “proprio questa settimana è stata diffusa la notizia di ulteriori 13 indagati per i finanziamenti correlati fra Banca Valsabbina e Cassa di Risparmio di Ferrara”, una “notizia di gravità assoluta”. “Come Comitato abbiamo ritenuto opportuno non intervenire immediatamente in attesa di ulteriori chiarimenti”, sottolineano i quattro, “ma è un tema sul quale chiederemo alla Banca di intervenire evitando ‘comunicati stampa’ evasivi”.

QUI SOTTO TROVATE I DOCUMENTI UFFICIALI INVIATI DAL COMITATO

BancaValsabbina-ProspettoValoreAzioni
ComitatoSoci-Lettere-2017-01-31-AccessoLibroSoci
ComitatoSoci-Lettere-2017-02-01-RichiestaConvAssemblea

Comments

comments

LEAVE A REPLY