Appalti a Bergamo, la parola chiave è “opportunità”

Il 2017 inizia con una serie di interessanti opportunità per le imprese dell’area bergamasca, grazie ai tanti bandi e alle gare in corso per collaborazioni con gli enti pubblici. Si va dalla ristrutturazione di piazze e marciapiedi alla fornitura di beni per le Aziende sanitarie, fino al fitto dell’azienda comunale dedicata ai servizi funebri.

0
Appalti

Il 2017 inizia con una serie di interessanti opportunità per le imprese dell’area bergamasca, grazie ai tanti bandi e alle gare in corso per collaborazioni con gli enti pubblici. Si va dalla ristrutturazione di piazze e marciapiedi alla fornitura di beni per le Aziende sanitarie, fino al fitto dell’azienda comunale dedicata ai servizi funebri.

Passata la Befana e archiviati i festeggiamenti, è il momento di concentrarsi sul lavoro e sulle attività produttive. Ecco perché, in collaborazione con Appaltitalia, il giornale di bandi e gare pubbliche nel nostro Paese, siamo riusciti a selezionare alcune delle principali notizie che riguardano appunto gli appalti nella città di Bergamo e in provincia tra quelli che sono attualmente in corso. Tra lavori, servizi e forniture, ecco qualche informazione utile per gli imprenditori e per le imprese che intendono partecipare alle procedure.

Riqualificazione di Piazza Carrara. Partiamo dal bando emesso proprio dal Comune di Bergamo, che riguarda la procedura aperta per l’appalto dei lavori di restauro e riqualificazione di Piazza Carrara, nel centro cittadino. Nel capitolato tecnico si legge che l’importo complessivo dei lavori compresi nell’appalto ammonta a 476.151,19 euro, che rappresentano il limite massimo di spesa che la stazione appaltante dispone per i lavori; per questo, l’offerta che supera il suddetto importo complessivo sarà esclusa dall’appalto. Questo contratto ha durata complessiva di 150 giorni naturali, successivi e continui, decorrenti dalla data del verbale di consegna dei lavori. Per partecipare c’è tempo fino al 21 marzo prossimo.

Nuovo marciapiedi. Sempre in tema “lavori”, da segnalare anche un’altra gara lanciata dal Comune capoluogo, che riguarda in questo caso l’appalto dei lavori di realizzazione del nuovo marciapiedi in via Porta Dipinta, lungo l’area verde della Fara. L’importo è stimato in 160 mila euro e per l’assegnazione è stato scelto il criterio del minor prezzo percentuale sull’elenco prezzi delle opere a misura posto a base di gara, con le regolari verifiche di congruità dell’offerta. Questo significa, in particolare, che saranno determinate delle soglie di anomalia e che la Commissione provvederà al vaglio rigoroso delle buste. I lavori, che vanno completati entro 100 giorni, saranno assegnati dopo l’apertura delle offerte, che avverrà il 16 marzo.

Fitto per servizi funebri. La partecipata del Comune che si occupa dei servizi relativi alle onoranze funebri ha di recente avviato una gara per “l’affitto d’azienda e contestuale impegno irrevocabile all’acquisto”. Come si legge nei documenti disponibili su Appaltitalia, la procedura ad evidenza pubblica è finalizzata all’individuazione di un soggetto affittuario dell’azienda esercitata dalla società “Bergamo Onoranze Funebri” quale compagine, interamente partecipata dal Comune di Bergamo, dedita prioritariamente allo svolgimento di servizi ed onoranze funebri a tariffe accessibili alla generalità dei cittadini. La consistenza dei beni aziendali e dell’attività svolta è quella risultante dai documenti annessi agli atti di gara. Oggetto della presente procedura è anche l’offerta irrevocabile di acquisto dell’azienda, avente validità temporale pari a sei anni dalla sottoscrizione del contratto. Il valore stimato di questo appalto è di 11.254.069,98 euro e per presentare la propria domanda c’è tempo fino al 16 febbraio.

Fornitura di dispositivi medici. Ampliamo il raggio d’azione e, come ultimo atto in corso, rivolgiamo la nostra attenzione alla procedura avviata dalla Azienda Socio Sanitaria Bergamo Ovest relativa alla fornitura di dispositivi medici per ortopedia occorrenti alle ASST Bergamo Ovest, Bergamo Est e Cremona. Secondo quanto si legge nell’avviso, per la base asta triennale complessiva l’importo totale è di 521.130 euro, cui va aggiunto l’eventuale anno di proroga (stimato in 173.710 euro), formando così un valore massimo stimato di 694.840 euro. Le offerte vanno presentate obbligatoriamente entro le ore 12 del giorno 22 febbraio 2017.

Comments

comments

LEAVE A REPLY