A casa del ladro gioielli, orologi e pc. Ci sono anche i vostri? Guardate le foto

0
Refurtiva ritrovata nell'abitazione di un ladro albanese nella città di Brescia - foto della Questura - www.bsnews.it
Orologi rubati - Refurtiva ritrovata nell'abitazione di un ladro albanese nella città di Brescia - foto della Questura - www.bsnews.it

Nei giorni scorsi, durante il servizio di controllo del territorio in via Contini, il personale di una pattuglia della Squadra Volante della Questura ha notato un uomo dal fare sospetto, con guanti alla mani e uno “scaldacollo” alzato sul volto a coprire parzialmente il viso fino agli occhi. I poliziotti hanno deciso quindi di seguire la persona mantenendosi a debita distanza. Per poi fermarlo. Ma alla richiesta di un documento, il sospetto si è dato alla fuga a piedi.

Uno dei due poliziotti si è lanciato all’inseguimento, mentre l’altro è rimasto alla guida della Volante. Il fuggitivo è stato fermato all’interno del cortile di un’abitazione, in cui si era intrufolato per evitare gli agenti. Si trattava di un albanese di 38 anni, illegalmente presente in Italia.

L’uomo ha dichiarato di non vivere a Brescia, ma nei suoi effetti sono stati trovati documenti riconducibili a un’abitazione cittadina. Lì, occultato sotto ad uno stipite della porta d’ingresso dell’appartamento, sono stati trovati un rotolo di banconote per un valore di circa 3400 euro, una parure di gioielli in oro ed un’altra catena d’oro. Inoltre, in un vano del sottotetto, tra alcuni abiti, sono stati rinvenuti numerosi strumenti da scasso, tra cui un “piede di porco”, chiavistelli e tenaglie.

Tra gli oggetti, probabilmente trafugati, anche due computer portatili, alcune penne, orologi e altri gioielli di vario genere.

L’uomo è attualmente in carcere. Nei prossimi giorni sul sito della Questura di Brescia saranno pubblicate le foto degli oggetti rinvenuti. Chi dovesse riconoscere valori di sua proprietà di cui ha subito il furto e ha sporto regolare denuncia, potrà presentarsi in Questura all’Ufficio Volanti.

ALCUNI DEGLI OGGETTI RITROVATI

 

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY