Profughi, Caparini (Lega) attacca i sindaci Pd: smettano di raccontare balle

0
Davide Caparini (Lega, vicepresidente Camera dei deputati) - foto da YouTube
Davide Caparini (Lega, vicepresidente Camera dei deputati) - foto da YouTube
Bsnews whatsapp

“Smettano di raccontare balle e ripassino la matematica”. Uno dei leader della Lega camuna, Davide Caparini, va all’attacco dei sindaci del Pd sulla questione immigrati, e in particolare sull’incremento della quota di profughi (328) affidati dalla prefettura ai comuni della valle.

DI SEGUITO IL TESTO DEL COMUNICATO

“Ai sindaci PD della valle consigliamo un bel ripasso di matematica.

I recenti dati diffusi dalla Prefettura di Brescia infatti confermano che i clandestini ospitati a nostre spese in Vallecamonica stanno aumentando vertiginosamente e nulla fa pensare che la situazione migliorerà. Le cifre smentiscono i toni trionfalistici del PD camuno dopo l’accordo capestro sottoscritto con la prefettura che alza a 328 il numero dei clandestini da mantenere.

Chi pochi mesi fa si rallegrava che era “stato impostato un progetto che sarebbe andato a codificare operativamente lo slogan ‘gestire e non subire, situazioni del genere'”. Chi si compiaceva del fatto di essere riuscito a ridurre il numero degli stranieri che la Prefettura avrebbe inviato in Valle oggi deve sbattere il muso contro la realtà dura e cruda: i clandestini aumentano e i posti di lavoro diminuiscono, e purtroppo non è finita.

Balle su balle spacciate ai cittadini per cercare di giustificare la loro incapacità, qui come a Roma, nel gestire quella che in realtà è diventata una vera e propria invasione. Finanziata con le tasse della brava gente e a spese delle nostre comunità.”

Così l’on. Davide Caparini della Lega Nord commentando il nuovo piano di ridistribuzione dei ‘migranti’ promosso da Prefettura di Brescia e Comunità Montana di Valle Camonica.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI