Video hard in rete, Elisabetta si ribella: non diventerò la nuova Tiziana Cantone

2
Elisabetta Sterni, da Facebook
Elisabetta Sterni, da Facebook

E’ una storia come tante. Storie che di solito diventano silenziose, ma circolano a mezza voce nelle loro comunità, diffamando e portando all’esasperazione le protagoniste, come è successo tragicamente a Tiziana Cantone. Elisabetta Sterni però ha deciso di ribellarsi, e di trasformare un’esperienza negativa in una lezione di vita per molti.

Una storia che è iniziata la scorsa estate, quando l’avvenente 30enne di origini camune –  di professione ragazza immagine in una discoteca padovana – ha deciso con il fidanzato di riprendersi durante le loro effusioni internet. Un video di pochi secondi, frutto della libera complicità di due adulti consenzienti. Ma dopo pochi mesi ha iniziato a circolare su whatsapp e siti internet, rendendo impossibile la vita alla giovane. Il video, infatti, è diventato virale, arrivando perfino sul telefonino della nipote 17enne.

La prima reazione è stata la vergogna, poi Elisabetta – in occasione del suo 30esimo compleanno – ha deciso di affrontare la situazione, di riaprire il profilo Facebook e di dire la sua, ribellandosi a chi ha rischiato di rovinarle la vita. “Denuncio tutti. Denuncio lui, perché ha tradito la mia fiducia. Ma è giusto che paghi anche chi ha moltiplicato quelle immagini con leggerezza, senza rendersi conto di come si può far male a una persona”, ha detto a Repubblica.

Una scelta coraggiosa, giustificata dalla volontà di non lasciare nel silenzio della vergogna chi come lei è stata soltanto vittima. “Ho semplicemente pensato cosa avrei potuto trarre di buono da una cosa spiacevole che mi ha coinvolto. In questo caso dare un messaggio a tutti, parlando di un argomento molto delicato… se ho fatto riflettere anche una sola persona, ne è valsa la pena!!!”, ha scritto la giovane su Facebook nelle scorse ore. E sempre a Repubblica ha dichiarato: “Non farò la fine di Tiziana, la ragazza di Napoli che ha deciso di togliersi la vita, per questo sono uscita allo scoperto”.

Nel Bresciano, lo ricordiamo, sono numerosi i casi come elisabetta. Per una cosa simile un 25enne bengalese è finito in manette, mentre – sempre in Val Camonica – aveva fatto discutere il caso delle foto hot di minorenni inviate sui telefonini.

OGGI ELISABETTA FA LA RAGAZZA IMMAGINE PER LA DISCOTECA E HA PRESTATO LA SUA IMMAGINE A DIVERSE CAMPAGNE – PUBBLICHIAMO QUALCHE FOTO PUBBLICA DA FACEBOOK

 

 

Comments

comments


CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

2 COMMENTI

RISPONDI