Desenzano, gli scarichi a lago finiscono davanti al giudice

0
Scarichi fognari
Scarichi fognari

Finisce in tribunale la questione del sistema fognario di Desenzano, con gli sfioratori che in caso di sovraccarico dovuto a forti piogge riversano tutto il contenuto dei tubi nel lago. A presentare un esposto alla Procura di Brescia – secondo quanto riportato dal quotidiano Bresciaoggi – è stato il Movimento Radicalsocialista guidato dal commerciante desenzanese Francesco Gismondi.

Gismondi, chiede se nel funzionamento del sistema e nei gestori (il Comune e la società Garda Uno), “siano ravvisabili atti e omissioni contrarie alla normativa ambientale o alle leggi di tutela della salute pubblica”, visto che “gli sfioratori riversano nel lago acque di fogna accompagnate da preservativi, carta igienica e pannolini e se pur è vero che gli scarichi servono a impedire, in caso di eventi atmosferici eccezionali, che i tubi subiscano danni da pieno di acque meteoriche, è anche vero che le uscite inquinanti sono rilevate in modo continuativo anche in periodi di siccità”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome