Campionato, sabato l’An Brescia aspetta la Sport Management

0
An Brescia pallanuoto
An Brescia pallanuoto
Bsnews whatsapp

Ancora un appuntamento di cartello alla piscina di Mompiano: dopo il mercoledì di Champions, sabato, alle 18, l’An Brescia se la vedrà con lo Sport Management, per il diciottesimo turno di campionato. Staccata di tre lunghezze (46 vs 43) dall’An, la compagine di Gu Baldineti si presenterà per dare sempre più concretezza al progetto di soffiare a Brescia il ruolo di antagonista del Recco, ma i biancazzurri non hanno alcuna intenzione di cedere il passo e, anche se c’è da mettere in conto che le motivazioni del team veronese saranno accresciute dal desiderio di riscatto dopo l’esclusione dagli impegni internazionali (nel ritorno della semifinale di Euro Cup, lo Sport Management è stato eliminato, ai rigori, dai rumeni dell’Oradea), tutto il gruppo è pronto a dare il meglio per tenere a bada le sortite degli avversari. Nel confronto di coppa con l’Orvosi, l’attacco bresciano ha accusato una giornata non particolarmente positiva, e, nella sfida di sabato, Presciutti e compagni, con tutte le forze, vogliono dimostrare quello che può fare realmente la squadra.

«Incrociamo una squadra che era già di valore – presenta l’incontro, il direttore sportivo dell’An, Piero Borelli – e che, quest’estate, si è notevolmente rinforzata: onore a loro che, in una situazione sbilanciata come quella del massimo campionato nazionale, non si sono tirati indietro decidendo di investire in modo considerevole. Questo dato, da una parte, mi rende contento perché significa che non siamo gli unici a provare a rendere la rassegna tricolore più interessante, dall’altra mi toglie un po’ di tranquillità perché si tratta di dover affrontare una formazione molto ben attrezzata, e che rende il cammino più impegnativo. In ogni caso, per noi, dopo il pareggio di mercoledì sera, avere davanti un avversario ambizioso e di qualità come lo Sport Management, rappresenta un appuntamento molto importante e i ragazzi sono pronti a dare il massimo fin dalla prima palla al centro: c’è tanta voglia di reagire per cancellare del tutto i momenti d’appannamento offensivo che, almeno in parte, hanno condizionato la prova con l’Orvosi».

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI