MOSTRAMI UNA MOSTRA/12. Inizia il nostro viaggio nel Brescia Photo Festival

2
Brescia Photo Festival - foto di Enrica Recalcati - www.bsnews.it

di Enrica Recalcati – “Nel 2003 la Camera di Commercio di Brescia invitò tre autori di prestigio internazionale per rappresentare e interpretare Brescia e la sua provincia attraverso immagini che vanno all’essenza di un’identità che cambia.  45 Immagini per uno speciale omaggio al territorio bresciano proposto in occasione del Brescia Photo Festival e dei 70 anni della fondazione della famosa Agenzia Magnun.”.

Questo il cappello introduttivo all’apertura in Camera di Commercio del Brescia Photo Festival, evento più che fotografico perché abbraccia larghe prospettive e vasti diaframmi, regalandoci un ricco pacco di eventi dal 7 marzo al 3 settembre 2017.

Avremo gli occhi così pieni da “spaccarci la retina” per la bellezza che la nostra città potrà offrirci nei prossimi mesi in eventi, mostre, film, dibattiti, convegni.

Ospiti illustri, possibilità di confronto, di crescita e perfino un concorso fotografico.

Harry Gruyaert, Alex Majoli, Chris Steele-Perkins sono gli autori che alla Camera di commercio, in Via Einaudi, ci emozioneranno con le loro suggestive immagini bresciane.

Per l’occasione (se ancora ne sono rimasti) sarà possibile acquistare, a 10 euro, lo storico catalogo della Magnum.  Il nostro viaggio inizia qui fino al 12 marzo, ma continua forte e coinvolgente fino al 3 settembre, data di chiusura dell’ultima Mostra.

Troverete in Santa Giulia fino al 3 settembre Steve McCurry con “Leggere”, Magnum’s firts con i grandi della fotografia Cartier-Bresson, Robert Capa, Erich Lessing e altri per celebrare il bianco e nero; Magnum: “La première fois” dove i grandi artisti fotografi vengono colti e rivisti durante i primi passi, quando grazie ad una immagine, sono diventati famosi.

Al MO.CA di Via Moretto, 78:  Caio Mario Garrubba con “I cinesi nel 1959” fino al 4 giugno e Uliano Lucas con “Retrospettiva”, 150 immagini narranti il contemporaneo svolgersi del sociale, regalando ai visitatori una piacevole carrellata di stili, interessi, sensibilità, cultura.

Il Festival prevede inoltre Mostre collaterali in Gallerie minori o in Accademia di Belle Arti Santa Giulia; interessanti proiezioni di documentari sulla vita e il lavoro degli autori; conferenze/incontri con i grandi fotografi.

Facendo cultura contemporanea non si poteva ignorare la fotografia e questo, per Brescia, è solo l’inizio.  Si parla già delle prossime edizioni regalando a Brescia un ruolo che la dice lunga culturalmente anche a livello internazionale.

Vi aspetto perché, detto questo, visiteremo tutte le realtà e passo, dopo passo, vi accompagnerò in questa avventura.  Allacciamoci le cinture, per volare planando, nel fantastico mondo delle immagini.

LEGGI TUTTE LE PUNTATE DELLA RUBRICA A QUESTO LINK

 

 

Comments

comments

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY