Lonato, 29 nuove case popolari: sei sono ancora da assegnare

1
L'inaugurazione degli alloggi Aler finanziati dalla Regione a Lonato - www.bsnews.it
L'inaugurazione degli alloggi Aler finanziati dalla Regione a Lonato - www.bsnews.it

“Dare possibilita’, a chi ha bisogno, di un alloggio dignitoso e di qualita’. Questo e’ il nostro obiettivo e la ragione per cui destiniamo risorse concrete a progetti che diventano realta’. Su Lonato del Garda abbiamo investito oltre 2,2 milioni di euro grazie ai quali sono stati realizzati 29 alloggi”. Cosi’ il vice presidente di Regione Lombardia e assessore alla Casa, Housing sociale, Expo e Internazionalizzazione delle imprese Fabrizio Sala che ha
inaugurato due nuovi edifici Aler a Lonato del Garda. Erano presenti, tra gli altri, il sindaco Roberto Tardani, il presidente di Aler Brescia-Cremona-Mantova  Ettore Isacchini, il presidente di Coldiretti Lombardia Ettore Prandini.

ALLOGGGI DI QUALITA’ – “In un momento di difficolta’ finanziaria in generale – ha continuato il vice presidente – e in particolare di tagli alle risorse statali destinati al settore casa, da anni fortemente penalizzato, riuscire a recuperare alloggi di questa qualita’ e’ un obiettivo importante. Complimenti ad Aler e al Comune di Lonato che insieme a Regione Lombardia hanno raggiunto questo risultato”.

DA REGIONE 25 MILIONI L’ANNO PER SETTORE CASA – “La giunta regionale – ha proseguito Fabrizio Sala – ha destinato 25 milioni di euro l’anno, strutturali, al settore Casa. A fine aprile approveremo il regolamento delle assegnazioni, ridefinendo le categorie piu’ meritevoli e bisognose di alloggi. La sperimentazione delle nuove norme partira’ a luglio, in alcune province, e entro fine anno saremo a regime” Le due palazzine, entrambe dotate di ascensori, daranno un tetto a 61 persone.

CARATTERISTICHE DEI FABBRICATI – Dei 29 alloggi, 23 sono gia’ stati assegnati; i restanti 6, saranno consegnati in base alla graduatoria. I due fabbricati in legno, uno di 4 piani e l’altro di 2, sono suddivisi in appartamenti di diversa metratura e dimensioni:23 bilocali, 3 trilocali, 3 monolocali e comprendono 29 posti auto scoperti.

Ogni fabbricato e’ dotato di riscaldamento centralizzato con caldaia a condensazione, di impianto fotovoltaico per la copertura del fabbisogno di energia elettrica, di impianto solare termico a servizio della produzione di acqua calda sanitaria e integrazione riscaldamento. E’ inoltre prevista la ventilazione meccanica controllata per garantire il ricambio d’aria negli alloggi. Tutta la struttura, compresi i solai e i vani scala sono in legno con tecnologia X-LAN con pannelli esterni in EPA eco compatibili e contro parete interna in cartongesso e serramenti, vetri bassi e ante in PVC.

Comments

comments


CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI