Bagnolo Mella, va in giunta il progetto di recupero dell’area ex Sheraton

0
L'area ex Sheraton di Bagnolo pronta per il recupero
L'area ex Sheraton di Bagnolo pronta per il recupero
Bsnews whatsapp

Il recupero degli oltre 20.000 metri quadrati che costituiscono l’ampia area ex Sheratonn vicino al centro di Bagnolo è ormai vicino a dare il via alla fase operativa dell’importante progetto destinato a trasformare letteralmente il volto della zona. Un angolo molto importante del territorio bagnolese, collocato accanto alla centrale via Gramsci e che, una volta recuperato, potrà offrire un nuovo, importante contributo alla viabilità e trasformare un punto spesso al centro delle preoccupazioni dei bagnolesi in una bella cornice ricca di verde.

In effetti il progetto che è stato presentato dai proprietari dell’area, la famiglia Belleri, prevede la realizzazione di un edificio commerciale (destinato ad ospitare un supermercato) di 1.500 metri quadrati. Accanto verrà costruito un altro immobile ad uso commerciale di 800 metri e verrà riqualificata l’intera zona circostante. All’interno dell’area saranno realizzati, oltre alla possibilità di costruire nuove case nell’attigua zona residenziale, un parcheggio e un’area verde, mentre una nuova rotonda collegherà l’uscita che sboccherà in via Lizzere con viale Italia, offrendo un significativo contributo alla scorrevolezza di un tratto di notevole percorrenza del territorio bagnolese e un collegamento prezioso con un’altra strada molto importante come via Gramsci. Il tutto per un intervento che ha già effettuato i passaggi previsti dalla legge nella Commissione Edilizia e in quella Ambiente/Territorio e che ora è stato presentato per l’adozione nel piano di Giunta.

E’ questo il passaggio che verrà completato nella prossima riunione della Giunta Almici e che, sempre a termini di legge, precederà di trenta giorni l’approvazione e, di conseguenza, la possibilità di iniziare i lavori. Una volta adottato l’intervento previsto per l’area ex Sheratonn verrà pubblicato per quindici giorni e poi ci saranno altri quindici giorni a disposizione per la presentazione delle osservazioni. Dopo la scadenza di questi termini e l’esame delle osservazioni che saranno pervenute, il progetto sarà approvato.

L'area ex Sheraton di Bagnolo pronta per il recupero
L’area ex Sheraton di Bagnolo pronta per il recupero

La parola passerà così alle realizzazione di quello che diventerà un angolo tutto nuovo vicino al centro di Bagnolo e si completerà (finalmente) un intervento di bonifica e di riqualificazione che ha delineato il suo ed impegnativo percorso lo scorso 29 gennaio 2014, quando si è tenuta la prima conferenza di servizi. Da lì ha preso il via l’indagine ambientale che ha cercato di individuare tracce di contaminazione nell’ampia area dove sorgeva un’azienda attiva per molti anni come la Sheratonn. L’analisi, che sin dall’inizio ha visto coinvolti i rappresentanti del Comune di Bagnolo Mella, dell’Arpa, dell’Asl, della Provincia di Brescia e della Sheratonn Italiana spa, ha evidenziato possibili contaminazioni in una fascia di circa 2.000 metri quadrati sugli oltre 20.000 totali dell’area. Sono così iniziati i lavori per la bonifica e la riqualificazione del sito, grazie anche alla collaborazione che si è subito instaurata tra la proprietà del terreno e l’Amministrazione Comunale bagnolese. La rimozione dell’amianto (che si trovava sui capannoni), dei piazzali e la demolizione degli edifici sono stati i primi obiettivi di un lungo percorso che si è poi concentrato sul terreno. Il materiale da bonificare è stato asportato e smaltito secondo le norme vigenti. La realizzazione delle vasche galvaniche e il loro riempimento sono state poi completate dalla definitiva risistemazione dei piazzali. Tutto questo per un lavoro meticoloso e senza dubbio impegnativo, che ha completato definitivamente l’intervento di bonifica che si è protratto in questi anni sotto il controllo costante di Arpa e Asl.

Lo scorso mese di dicembre la Provincia di Brescia ha emesso la certificazione della conclusione dell’opera di bonifica ed alla famiglia Belleri, proprietaria dell’area è stata restituita la garanzia fidejussoria di 75.000 euro che era stata presentata quale polizza per la realizzazione dei lavori. A questo punto tutto è ormai pronto per dare il via alla realizzazione del nuovo, ambizioso progetto presentato dalla proprietà dell’area che sta per essere restituita agli usi previsti dal PGT. Il centro di Bagnolo verrà ridisegnato in un’ampia area di oltre 20.000 metri quadrati completamente bonificata e riqualificata. “La bonifica di questa vasta zona che, in pratica, si trova nel centro del nostro territorio – ha commentato con motivata soddisfazione il sindaco Cristina Almici – rappresenta per noi un risultato di grande importanza. Un’area che destava non poche preoccupazioni per la salute ambientale è stata risanata ed ora, grazie ad un intervento senza dubbio molto ambizioso effettuato dai proprietari, diventerà un punto di collegamento privilegiato che offrirà nuovi sbocchi a via Gramsci e abbellirà offrendo nuovi spazi verdi ad un punto che diventerà un nuovo, positivo biglietto da visita per tutta la nostra comunità”.

Non rimane, dunque, che attendere la definitiva approvazione da parte della Giunta bagnolese dell’intervento ed osservare così il graduale compiersi dei lavori destinati a presentare un nuovo, importante tassello al mosaico per il futuro di Bagnolo Mella.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI