L’astrostar Teodorani torna a Brescia per parlare dei misteri dell’universo

0
L'astrofisico Massimo Teodorani torna a Brescia
L'astrofisico Massimo Teodorani torna a Brescia
Bsnews whatsapp

Dopo il successo dell’evento organizzato lo scorso anno, tra aprile e maggio tornerà a Brescia l’astrofisico Massimo Teodorani: scienziato tanto popolare da riempire le sale a pagamento e da essere stato ribattezzato “astrostar”.
Lo farà con un ciclo di quattro incontri dedicati alla macro e alla micro fisica (“La Fisica dell’Universo – Dalla Cosmologia alla Meccanica Quantistica”). Le lezioni, tutte della durata di quatto ore, si terranno dall’8 aprile al 20 maggio al Park Hotel Ca Noa di Brescia, in via Triumplina 66.
Si inizierà l’8 aprile con una mattinata – dalle 9 alle 13 – dedicata a “Il cosmo dalle galassie alle particelle” (infinitamente grande e infinitamente piccolo) per proseguire il 22 aprile con “Come vediamo l’universo” (le onde elettromagnetiche e l’universo invisibile). Il 6 maggio, quindi, si discuterà dal punto di vista scientifico di intelligenza extraterrestre e pianeti di altre galassie (“Alla ricerca di altri mondi”), per chiudere il 20 maggio con “La scienza e l’altrove” (fenomeni aerei anomali, coscienza e fisica).
Il ciclo di lezioni costa 165 euro per 20 partecipanti e 135 per 30, con sconto del 25 per cento per studenti fino a 28 anni. L’organizzazione tecnica è affidata a Amerigo Viaggi e Terramica. Informazioni al numero 348.0154889 o alla mail amerigo30@libero.it

ECCO IL PROGRAMMA COMPLETO:

8 Aprile 2017 – IL COSMO DALLE GALASSIE ALLE PARTICELLE

09:00 – 10:30 – L’Infinitamente Grande
Cosmologia e struttura a larga scala dell’universo – Le dimensioni dell’universo – La nascita delle stelle e dei pianeti – Struttura ed evoluzione delle stelle di piccola e grande massa – Le stelle binarie normali e strette – Astrofisica stellare delle alte energie – Ammassi stellari, galassie, ammassi galattici e legge di Hubble – Nuclei galattici attivi e quasar.
10:50 – 13:00 – L’Infinitamente Piccolo
Le dimensioni del micro-universo – Meccanica quantistica – fisica atomica e nucleare – Fisica delle particelle – Relazioni con l’astrofisica – Le quattro interazioni fondamentali – Acceleratori naturali e artificiali di particelle – Materia oscura – Teoria delle superstringhe.

22 Aprile 2017 – COME VEDIAMO L’UNIVERSO

09:00 – 10:30 – Le Onde Elettromagnetiche
Meccanica quantistica, legge di Planck e campi elettromagnetici – Radiazione termica e non-termica – Fotometria astronomica e relazione tra luminosità apparente, luminosità assoluta e distanza di una sorgente astronomica – Spettroscopia astronomica e classificazione spettrale delle stelle.
10:50 – 13:00 – L’Universo Invisibile
Fotografia terrestre nell’infrarosso e nell’ultravioletto e termografia – Astronomia nel visibile – Radioastronomia – Astronomia nelle bande infrarossa, ultravioletta, X, gamma e nelle onde gravitazionali – Fisica in banda VLF/ELF – Come si manifestano i vari fenomeni fisici nelle varie lunghezze d’onda.

6 Maggio 2017 – ALLA RICERCA DI ALTRI MONDI

09:00 – 10:30 – Pianeti di Altre Stelle
Tecniche di osservazione e metodiche spettroscopiche, fotometriche e astrometriche per la ricerca di pianeti extrasolari sia da Terra che dallo spazio – Pianeti giganti e simil-Terre – Un semplice formulario di meccanica celeste – Fascia di abitabilità – Prospettive future della ricerca.
10:50 – 13:00 – Intelligenza Extraterrestre
Stelle dove cercare – La formula di Drake – Tipologia delle possibili civiltà – Il progetto SETI in banda radio e in banda ottica – Sfere di Dyson e ricerca di tecnologia extraterrestre da eccessi infrarossi e da curve di luce anomale in stelle di tipo solare – Ottimizzazione della ricerca SETI – Possibilità di migrazione extraterrestre e ricerca astronomica di possibili visite nel sistema solare.

20 Maggio 2017 – LA SCIENZA E L’ALTROVE

09:00 – 10:30 – Fenomeni Aerei Anomali
Errata interpretazione di fenomeni noti e bufale – Considerazioni statistiche – Fenomeni luminosi anomali in aree di ricorrenza nel mondo – Strategie, tattiche e principali obiettivi per la fisica fondamentale – Missioni scientifiche più importanti – La ricerca sui fenomeni luminosi anomali di Hessdalen, tecniche usate e risultati ottenuti – Come distinguere il “segnale” dal “rumore” – Alcuni possibili modelli fisici – Ottimizzazione delle procedure di ricerca: progetto di stazioni di misura automatiche.
10:50 – 13:00 – La Coscienza e la Fisica
Potenziale quantistico, ordine implicato e la meccanica quantistica di David Bohm – La teoria del cervello quantistico: come emerge la coscienza – Ipotesi di una grande biblioteca cosmica non-locale – SETI Non-Locale (NLSETI): un metodo alternativo per cercare intelligenze extraterrestri – Carl Gustav Jung e Wolfgang Pauli: il mistero della sincronicità umana.

CHI E’ MASSIMO TEODORANI?

Massimo Teodorani si è laureato in Astronomia e ha successivamente conseguito il Dottorato di Ricerca in Fisica Stellare. Ha lavorato presso gli Osservatori di Bologna e Napoli e, ultimamente, presso la Stazione Radioastronomica di Medicina (CNR). Ha successivamente insegnato Fisica come professore incaricato all’Università e presso Campus estivi universitari. A livello di ricerca operativa, si è occupato di molti tipi di eventi esplosivi in ambienti stellari (soprattutto nove e supernove), della fisica relativa alla nascita delle stelle e, più recentemente, della ricerca di pianeti extrasolari e di intelligenza extraterrestre (Progetto SETI). Tra i suoi interessi di ricerca attiva c’è anche (e soprattutto) lo studio delle anomalie atmosferiche di plasma (fenomeni luminosi anomali in atmosfera, come quello di Hessdalen in Norvegia): su questi argomenti ha presentato molti seminari di successo. E’ autore e co-autore di molte pubblicazioni sia tecniche che divulgative su argomenti di fisica, astrofisica e fisica di fenomeni anomali di plasma. Come divulgatore scientifico ha pubblicato 17 libri e svariati articoli in materia di fisica quantistica, fisica atomica e nucleare, fisica delle anomalie luminose in atmosfera, astronomia, astrofisica, bioastronomia, tecnologia aerospaziale e anche libri a carattere biografico su scienziati innovativi. Oltre ad aver tenuto oltre 120 conferenze pubbliche, ha avuto moltissime interviste su quotidiani, riviste scientifiche, in radio e in TV. Tuttora prosegue con ricerche teoriche sul progetto SETI, e in collaborazione con centri universitari di ricerca statunitensi ed europei continua la sua ricerca sulla fisica dei fenomeni luminosi anomali, con particolare attenzione ad un progetto per una stazione automatica di monitoraggio strumentale di fenomeni atmosferici anomali. Nel suo tempo libero il Dr. Teodorani è anche compositore di musica elettronica con lo pseudonimo di “Totemtag”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI