Stranezze

14
Sandro Belli, imprenditore e opinionista di BsNews.it
Sandro Belli, imprenditore e opinionista di BsNews.it

di Sandro Belli – Leggo sul giornale che Salvini  a Mosca ha siglato un accordo con il partito di Putin. La Lega, partito della destra più prorompente, si accorda con il residuo  apparato del vecchio Comunismo!  È possibile che il super destro Salvini cerchi santi in paradiso nell’ ex regno dei diavoli miscredenti, dei comunisti mangiabambini? La ex dittatura,  ora modernizzata, attrae ancora? E il nostro bresciano Rolfi imparerà il russo?

Ancora stranezze

Pare che al mondo siano privilegiate le donne e i derelitti, i più deboli, i più miseri. Se non appartieni a una di queste categorie, resti penalizzato : il Papa non ti menziona nella preghiera, come se Dio non si curasse di chi non è tra i più poveri.

I politici e i commentatori del pubblico costume festeggiano solo quando il genere femminile conquista primati in carriera o maggioranze e riconoscimenti in gruppi o schieramenti, con toni o atteggiamenti da razzismo di genere.

Personalmente penso  che davanti a Dio e davanti al mondo siamo tutti uguali,maschi e femmine, deboli e meno deboli,  con pregi e difetti, con punti forti e fragilità, con gioie e dolori, nella nostra concreta individualità.

Stranezza terminologica

Leggo che i fautori della corrente PD di Andrea Orlando sostengono una mozione che si autodefinisce “una nuova sinistra liberale, socialista,ec…” Sarebbe come se, descrivendo il vestito di mia moglie, dicessi:” un vestito bianco tendente al nero.”

Perché si continuano a mischiare concetti e valori differenti o a volte opposti,  creando disorientamento e confusione ? Perché si insiste nel mescolare liberalismo e socialismo, e non si dice che sono alternativi?

Forse andrebbe riletto il testo di un grande politologo ed economista, Luigi  Einaudi che in modo serio e chiaro indica le profonde diversita’ delle due concezioni in politica e in economia.

Stranezza o sincerità?
Leggo che Erdogan, dittatore turco, invita i musulmani che vivono in Europa a fare cinque figli per conquistare con la forza della demografia l’Occidente. Bravo Erdogan !
Bravo, hai espresso con sincerità il pensiero dominante di molti capi islamici e di tutti coloro che, nascostamente, hanno lo stesso obiettivo. Ma, attento. Una dichiarazione di guerra così popolare, così precisa e violenta, può avere un grave contraccolpo altrettanto preciso e popolare. Comunque… a te un premio alla schietta sincerità !! Hai aperto gli occhi anche agli increduli.

Comments

comments


CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

14 COMMENTI

  1. A) Altro che ex-comunisti: tra Putin e l’ultimo dei Romanov non c’è grande differenza. E poi Salvini, ricordiamolo, è pure un grande sostenitore di Trump e pure della Le Pen: ergo…B) Veramente Gesù Cristo disse:«Beati i poveri», «Guai a voi ricchi», «I ricchi non entreranno nel regno dei cieli»: tutto ne dovrebbe conseguire, evdentemente. Ma poi c’è l’esercizio del potere temporale della Chiesa. C) Le donne sono tuttore discriminate in società prevalentemente maschiliste (in tutto il pianeta); giusto festeggiare eccezioni che confermano la regola…D) Magari siamo tutti uguali davanti a Dio, ma nella società assolutamente no: nè in termini economici nè di dignità della persona, nè di dispetto di diritti o in quanto all’affermarsi di troppi privilegi ed ingiustizie. E) Non esistono più riferimenti ideologici nella politica nazionale e non sono più nemmeno conosciutii i fondamenti delle principali dottrine politiche; l’unico riferimento, anche per il PD e ancorchè antico, è attualmnete questo: “de Franza o de Spagna purchè se magna”. F) Che l’Occidente e l’Europa siano destinati a scomparire travolti dall’ondata demografica frutto dell’immigrazione senza controlli e senza normative stringenti, lo dicono non Erdogan o gli islamici foondamentalisti, ma persino sociologi ed esperti di statistica nostrani (leggasi Censis ed Istat). Manca una stranezza tosta: gli italiani si preparano a consegnare il Paese nella mani dei pentastellati di Grillo nella primavera del 2018 mentre tutte le altre forze politiche fanno di tutto per dar loro una mano.

  2. Penso che “nel pentolone cascherà anche Ferrari” salvo che non vi sia già cascato.
    Penso che la confusione più o meno demagogica fra liberalismo e socialismo non sia affatto una banalità, ma sia un fatto drammatico all’origine della confusa e corrotta politica odierna.
    Penso che la minaccia di Erdogan sia di per se, indipendentemente dal fatto che si verifichi, un fatto grave, provenendo in modo ufficiale e plateale da un capo di stato oltretutto mezzo europeo.Minaccia utile ad aprire gli occhi ai “distratti” o a chi è sprofondato nella pentola.
    Ecc… ma nel pentolone chissà cosa si pensa…!!!?

  3. Nostradamus interviene con insolita leggerezza, oltretutto non accorgendosi del pizzico di ironia che speravo di trasmettere….mea culpa.
    Gesù non ha mai detto che il suo regno fosse solo, ripeto solo, per i più derelitti,e i i più deboli ( e tantomeno per il sesso debole ) Il cielo cristiano è più aperto del pensiero di Nostradamus.
    La profezia che prospetta ” Occidente ed Europa travolti dall’ondata demografica e destinati a scomparire ” pare un po’ eccessiva, utile solo a dare una sveglia al nostro popolo.
    Sulle donne e sulla prevalente attenzione in Occidente sul genere femminile non solo in politica (May,Merkel,Le pen) ne parleremo fra poco.

    • Sì, ma stando al Messìa, ci deve dire anche se Lei Sandro pensa di farcela o meno ad entrare nel regno dei cieli, cioè nel cielo cristiano aperto più dei miei pensieri in libertà. Da ricco, mi preoccuperei, proprio se fossi cattolico e praticante. Io per fortuna non sono nè ricco, nè cattolico nè praticante e mi basta un bel pensiero della scienziata Hack, comunista ed atea sino all’ultimo giorno della sua vita: “Le leggi morali non ce le ha date Dio, ma non per questo sono meno importanti. Questa dovrebbe essere l’etica dominante, senza aspettarsi una ricompensa nell’aldilà. Senza leggi etiche ci sarebbe il branco e non la società. E andrebbero insegnati valori comuni a credenti e non: il perdono, non fare del male agli altri, la solidarietà. Ma, soprattutto, bisognerebbe imparare a dubitare, a diventare scettici.” Già proprio parole sante dubitare ed essere scettici…

  4. La pazienza che ci vuole per la sopportazione degli insulti degli anonimi ( non certo i suoi cortesi consigli ) mi hanno sicuramente aperto le porte del cielo. Mi immagino fra le nuvole, seduto accanto a Giobbe.
    Namaste

    • Namastè, Sandro ? Ci aveva già detto che studia il sanscrito, ma non sarà per caso che, visto il rischio di non poter entrare nel regno dei cieli cattolico, stia pensando di traghettare in quello induista ? Probabilmente le toccherebbero in sorte parecchie reincarnazioni prima della purificazione finale divina. E magari le tocca un passaggio in qualche corpo di poveraccio o di un comunista nostalgico bolscevico della vecchia guardia oppure di un leghista nostrano fan di Salvini o di un liberale che non ha mai letto Einaudi. Sono rischi non di poco conto. Meglio Giobbe e le nuvole, sono d’accordo.

  5. Sandro, la sua pentola non era certo quella di Asterix, ma non mi pare di averla insultata. L’anonimato è una delle basi della ReteWeb, vorrebbe per caso abolirlo? Ritengo però, e me lo lasci dire, che questa volta lei abbia mescoltato le mele con le patate e il ketchuo. Gli ingredienti sono buoni ma non amalgamano!

  6. A Saklal : legga Norberto Bobbio, uomo di sinistra. Legga Luigi Einaudi, uomo liberale. Si accorgerà delle evidenti differenze da un punto di vista politico, sociale, economico, fra le due idee politiche..La faciloneria nel confondere ideali, concetti, atteggiamenti è grave, toglie identità agli schieramenti politici seri.
    A Ferrari. Non ho affatto preso la sua frase come un insulto. Anzi mi sono divertito col pentolone. Tuttavia vorrei dirle che il mio breve testo non voleva alcun amalgama. A volte preferisco, per non annoiare, lanciare qualche ” stranezza ” sciolta. Forse solo l’inaspettatezza del fatto o la sua curiosità legava i vari punti, senza impegno.

  7. A Sandro :tutto sta nell’intendersi sul significato dei termini “libertà” e “socialismo”; io ho da tempo scartato le definizioni classiche ed adottato le mie, (senza la pretesa che altri le adottino). E la mia fortuna è stata ed è di non avere maestri.

  8. Complimenti a Sandro Belli per la capacità di dialogare con chi lo legge….. Sui giornali ci sono troppi snob che non considerano i lettori!

  9. A Sakhal – difficile e rischioso spesso e’ l’uso dei termini e delle definizioni. Ad es. il termine ” socialismo” è stato usato nella sigla URSS, la dittatura delle Repubbliche socialiste sovietiche. È stato usato nella parola Nazional socialismo, il Nazismo di triste memoria. Nel descrivere i crimini del socialista Tito e delle foibe. Tutti regimi che non si possono affiancare al liberalismo
    Fuor di eccesso, per sorridere un po’, riascolti la divertente canzone di Giorgio Gaber, “destra sinistra”.Voce divertente ma eloquente, disincantata.

    • Vedo che hai compreso perché io scarto Bobbio ed Einaudi e adotto le mie definizioni. Scarto perfino, pur essendo quelle che più sono vicine al mio pensiero, quelle dei fratelli Rosselli. Fosse questo il luogo, ne discuterei volentieri.
      Gaber divertente e qualunquista.

RISPONDI