Fondi da Roma, i parlamentari (grillini a parte) stanno con la Provincia

Mottinelli ha ricevuto il psostegno da parte dei Parlamentari bresciani, pronti a sostenere la Provincia in ogni iniziativa utile a trovare una soluzione

0
Pier Luigi Mottinelli
Pier Luigi Mottinelli

Esposti cautelativi alle Procure della Repubblica, Prefetture e Corte dei Conti per far comprendere a cittadini e alle forze economiche e sociali dei territori i rischi per la sicurezza che derivano dalla mancanza di risorse per i servizi essenziali.

“Tutti i Presidenti di Provincia Lombardi – ha dichiarato il Presidente di UPL e della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli – nella giornata del 16 marzo scorso hanno fatto partire, all’indirizzo di Procure della Repubblica, Prefetture e Sezioni Regionali della Corte dei Conti, un esposto cautelativo per evidenziare la grave situazione finanziaria e di difficoltà nella gestione dei servizi in cui versano le Province.

E in questi giorni il Presidente Mottinelli ha ricevuto il pieno sostegno da parte dei Parlamentari Bresciani, che si sono detti disponibili e pronti a sostenere la Provincia di Brescia in ogni iniziativa utile a trovare una soluzione con il Governo: la mancanza di risorse per garantire i servizi non permette agli enti di essere in grado di far fronte alle proprie specifiche funzioni istituzionali.

Nel contempo, a livello nazionale, l’Unione Province Italiane ha indetto la “Settimana di mobilitazione delle Province a difesa dei diritti e della sicurezza delle Comunità e dei territori”: oltre agli esposti, assemblee e incontri pubblici per denunciare con forza che nel 2017 alle 76 Province delle Regioni a Statuto Ordinario mancheranno 651 milioni per coprire le spese ordinarie delle funzioni fondamentali. Uno squilibrio che, senza interventi, manda in dissesto tutti gli enti. Mercoledì 22, le Province affronteranno il tema delle strade, venerdì 24 sarà la giornata dedicata alle scuole.

La Provincia di Brescia aderisce alla settimana di mobilitazione attraverso due iniziative: la prima il 22 marzo, sui tornanti che portano in Maniva, dove la Provincia ha messo in sicurezza un versante franoso; il 24 marzo, all’Istituto Tartaglia sarà illustrato il lavoro di riqualificazione e messa in sicurezza delle scuole superiori bresciane.

“Il Governo – ha concluso il Presidente Mottinelli – deve intervenire con urgenza di fronte a una situazione assurda che non ci permette di avere risorse per la sicurezza stradale e delle scuole superiori. Insieme al grande contributo dei Parlamentari Bresciani, che appoggiano la Provincia di Brescia, impegnandosi ad assumere iniziative, anche di carattere normativo, per garantire l’erogazione di risorse indispensabili per impedire il blocco dei servizi, cercherò risposte concrete e risolutive. Se non interviene immediatamente un decreto legge non saremo in grado di approvare i bilanci né di garantire il diritto a fruire di servizi efficienti e sicuri ai nostri cittadini”.

Hanno aderito gli Onorevoli: Alfredo Bazoli, Marina Berlinghieri, Stefano Borghesi, Davide Caparini, Miriam Cominelli, Riccardo Conti, Paolo Corsini, Guido Galperti, Maria Stella Gelmini, Gregorio Gitti, Luigi Lacquaniti, Massimo Muchetti, Giuseppe Romele, Raffaele Volpi.

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY