Maxicompenso alla portavoce, l’Azienda sanitaria del Garda revoca la nomina

L'Azienda socio sanitaria territoriale del Garda, con sede a Desenzano, ha deciso di revocare la nomina della nuova portavoce del direttore generale Peter Assembergs

0
Il direttore generale dell'Ast del Garda Peter Assembergs, foto da sito ufficiale - www.bsnews.it
Il direttore generale dell'Ast del Garda Peter Assembergs, foto da sito ufficiale - www.bsnews.it
Bsnews whatsapp

“La direzione dell’Asst del Garda in accordo con la dottoressa Giovanna Rondinelli, ha deciso, per questioni di opportunità, di non sottoscrivere il contratto di attribuzione dell’incarico di portavoce aziendale. Si precisa che non è stata avviata nessuna collaborazione e il periodo intercorso è stato utile ai fini di un’analisi delle opportunità e degli aspetti per un percorso di collaborazione che si è deciso di non intraprendere”.

Ad affermarlo è una nota dell’Azienda socio sanitaria territoriale del Garda, con sede a Desenzano, che ha deciso di revocare la nomina della nuova portavoce del direttore generale Peter Assembergs. A determinare la revoca, le polemiche seguite al compenso per la giornalista scelta, Giovanna Rondinelli: ben 300mila euro in tre anni. Importo che aveva suscitato diverse reazioni, con l’annuncio di un’interrogazione in parlamento da parte del Movimento 5 stelle.

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI