Animalisti, blitz in Castello: risparmiate gli agnelli a Pasqua

Protesta degli animalisti al Castello di Brescia contro il consumo di carne animale, in particolare in occasione delle festività pasquali

0
L'iniziativa degli animalisti al Castello di Brescia, www.bsnews.it
L'iniziativa degli animalisti al Castello di Brescia, www.bsnews.it
Bsnews whatsapp

Nel pomeriggio di sabato, l’associazione animalista Essere Animali ha esposto un maxi striscione che ha coperto parte dell’imponente arco d’ingresso del castello di Brescia. Sullo striscione lo slogan “A Pasqua salvali tutti”, “un chiaro invito – si legge in una nota – a rispettare tutti gli animali, partendo dalla propria alimentazione”.

Contestualmente numerosi attivisti hanno preso parte all’iniziativa tenendo in mano delle sagome di animali (agnelli, maiali, polli, pesci, vitelli, conigli).

“Sono oltre 400.000 i capretti e gli agnelli macellati nelle settimane che precedono la Pasqua, stiamo parlando di individui di pochi mesi di vita, ovvero di cuccioli allontanati dalle proprie mamme. Con l’azione di oggi vogliamo ricordare che solo in Italia sono 600milioni gli animali da reddito allevati e destinati all’industria alimentare. Noi possiamo fare in modo che questi numeri diminuiscano, decidendo di non portare a tavola la sofferenza. Sul sito www.ioscelgoveg.it si trovano informazioni nutrizionali, ricette e consigli per una cucina etica.”

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI