Brescia, sconfitta interna contro la SPAL: gli estensi vincono 3-1

0
Brescia e SPAL schierate al fischio d'inizio - www.bsnews.it
Brescia e SPAL schierate al fischio d'inizio - www.bsnews.it
Bsnews whatsapp

Nel posticipo domenicale della 35a giornata di Serie B la SPAL espugna il “Rigamonti” battendo il Brescia per 3 a 1. La formazione estense grazie alla doppietta di Mora e al gol di Antenucci continua ad inseguire il suo sogno: la Serie A.

PRIMO TEMPO – Giornata primaverile al “Rigamonti” per il posticipo domenicale della 35ª giornata di Serie B fra Brescia e SPAL, con la capolista seguita da un migliaio di tifosi. I padroni di casa partono con un atteggiamento aggressivo e collezionano subito tre calci d’angolo nei primi 4′ di gioco. La prima occasione per gli estensi capita sui piedi di Zigoni, bravo a difendere il pallone in area e a calciare a fil di palo. Sono proprio gli ospiti a sbloccare la partita: grande azione di Lazzari sulla destra, cross per Mora che di testa insacca. Il Brescia rischia grosso quando Schiattarella intercetta un passaggio di Calabresi e serve Antenucci, il cui cross è facile preda di Arcari. Al 27′ Crociata pesca Ferrante che in tuffo di testa prova a sorprendere Meret. Qualche istante dopo Lancini chiude in scivolata su Schiattarella, la sfera finisce a Zigoni che spedisce alto di poco. Le Rondinelle pareggiano al 29′: Ferrante riceve palla e la difende, il suo sinistro prende una traiettoria strana che scavalca Meret e si infila sotto l’incrocio. La SPAL  si riporta in vantaggio durante il recupero del primo tempo: Antenucci raccoglie dentro l’area la respinta di Pinzi e, con una conclusione precisa, batte Arcari.

SECONDO TEMPO – Ferrante gode di un ottimo stato di forma e ne da nuovamente conferma vincendo un contrasto per poi servire Caracciolo che costringe Meret alla respinta in tuffo. Anche Crociata prova ad impensierire l’estremo difensore avversario con un destro che finisce alto di poco. Gli estensi si rendono invece insidiosi su calcio d’angolo con il colpo di testa di Giani. La squadra di Cagni non demorde, entra anche Torregrossa per avere un maggiore peso in avanti e Lancini colpisce il palo. La SPAL amministra senza soffrire più di tanto e sfiora il terzo gol con Cremonesi. Terzo gol che arriva sul corner successivo quando Mora colpisce sottoporta battendo nuovamente Arcari. La partita sostanzialmente finisce qui, perché il secondo gol di Mora taglia definitivamente le gambe ai padroni di casa. All’86’ il Brescia reclama un gol, l’arbitro Chiffi non è dello stesso parere. Sul ribaltamento di fronte Arcari si oppone a Ghiglione.

BRESCIA 1-3 SPAL (1-2)

Brescia (4-3-1-2): Arcari; Calabresi, Blanchard (69′ Camara), Romagna, Lancini; Bisoli, Pinzi (45′ s.t. Untersee), Martinelli; Crociata; Caracciolo, Ferrante (57′ Torregrossa). A disposizione: Minelli, Untersee, Coy, Camara, Prce, Ndoj, Bonazzoli, Mauri, Torregrossa. Allenatore: Luigi Cagni.

SPAL (3-5-2): Meret; Vicari, Giani, Cremonesi; Schiattarella (76′ Schiavon), Lazzari (83′ Ghiglione), Mora, Castagnetti (60′ Arini), Costa; Zigoni, Antenucci. A disposizione: Marchegiani, Gasparetto, Silvestri, Arini, Finotto, Schiavon, Del Grosso, Ghiglione, Costantini. Allenatore: Leonardo Semplici.

Arbitro: Chiffi

Marcatori: 15′, 68′ Mora (S), 29′ Ferrante (B), 47′ p.t. Antenucci (S)

Ammoniti: Zigoni (S), Martinelli (B), Arini (S)

Calci d’angolo: 13-5

Spettatori: 9mila circa

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI