Beccalossi contro la Loggia: il Bigio deve tornare al suo posto entro sei mesi

Viviana Beccalossi invita il sindaco a rispettare quanto previsto dal Ministero dei Beni culturali

0
Viviana Beccalossi
Viviana Beccalossi
Bsnews whatsapp

Continuano le polemiche sull’ipotesi che in piazza Vittoria, al posto del Bigio, venga collocata una statua di Mimmo Palladino. Dopo le accuse di Rolfi e la replica di Del Bono, infatti, interviene sul caso l’assessore regionale Viviana Beccalossi che invita il sindaco a rispettare quanto previsto dal Ministero dei Beni culturali, riportando il Bigio (chiamato dall’esponente di Fratelli d’Italia con il nome originario di “Era Fascista”) sul piedistallo entro sei mesi.

ECCO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO

“Al massimo altri sei mesi e la statua “Era fascista”, nota in città come “il Bigio”, dovrà tornare a far bella mostra di sé in Piazza Vittoria. Il sindaco Del Bono non faccia scherzi e rispetti quanto previsto dal Ministero dei Beni Culturali”.

Viviana Beccalossi, assessore regionale al Territorio e  Urbanistica e dirigente di Fratelli d’Italia interviene così nel dibattito riguardante la collocazione in Piazza Vittoria a Brescia di un’opera scultorea di Mimmo Paladino nel luogo in cui storicamente dovrebbe trovare spazio la statua “Era Fascista” di Arturo Dazzi, custodita presso un magazzino comunale.

“Ho rispettosamente accettato la decisione comunicatami dalla soprintendenza di Brescia, secondo cui questa esposizione temporanea sarebbe durata al massimo un anno. Visto che sono trascorsi sei mesi dalla lettera inviatami dal Soprintendente, Architetto Giuseppe Stolfi, non ci resta che attendere la fine di ottobre per ritornare a vedere il Bigio in Piazza Vittoria e considerare chiusa definitivamente questa vicenda”.

“Pur apprezzando la proposta dello scrittore e critico Giordano Bruno Guerri, che ha chiesto di collocare in questi mesi il Bigio a Salò –conclude Viviana Beccalossi – ritengo che il ritorno ‘pubblico’ della statua debba avvenire nella sua Brescia”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI