Gamba risponde a Mottinelli: falsità, valuti il suo di conflitto

"Nessun conflitto di interessi, a differenza di quello di Mottinelli". A dirlo è l'avvocato Laura Gamba, capogruppo del Movimento 5 stelle in Comune

0
Laura Gamba, foto da Facebook
Laura Gamba, foto da Facebook

Nessun esposto presentato alla procura, né come cittadina né come avvocato. E anche “nessun conflitto di interessi, a differenza di quello di Mottinelli”. A dirlo è l’avvocato Laura Gamba, capogruppo del Movimento 5 stelle in Comune, che – in un post pubblicato sul sito di Grillo – risponde per le rime alle accuse del presidente della Provincia riportate da BsNews.it.

Gamba, in particolare, nel testo smentisce di aver presentato un esposto, ma non di aver inviato raccomandata di diffida all’ente precisando che, “dopo la nostra diffida, la Provincia ha riaperto al comitato che assisto e ai cittadini che hanno firmato la diffida la conferenza dei servizi da cui erano stati esclusi“.

ECCO IL TESTO INTEGRALE

Ciò che il presidente Mottinelli ha affermato durante il consiglio provinciale, riportato dal quotidiano on line BSNews è falso: non ho presentato alcun esposto alla Procura della Repubblica contro la Provincia di Brescia, né come privata cittadina (diritto, questo, peraltro garantito dalla Costituzione) né come avvocata di chicchessia (eventualità pure assolutamente legittima).

A quanto mi risulta, sono stati Legambiente circolo Brescia Est e la Onlus Associazione Medicina Democratica a presentare un esposto alla Procura sulle fonderie Mora.

Ad ogni modo ritengo alquanto bizzarro che Mottinelli insinui l’esistenza di un non meglio precisato e del tutto inesistente “conflitto di interessi” in capo alla mia persona, conflitto che non esiste né per il mio ruolo politico né per la mia professione.

Proprio Mottinelli, che è presidente della provincia e contemporaneamente della società Camuna Energia s.r.l. (facente parte del Gruppo A2A, partecipata del comune di Brescia, a sua volta componente della provincia di Brescia). Proprio lui, considerato anche il suo ruolo istituzionale e la partita cruciale che si sta giocando sulla gestione dell’acqua pubblica, dove A2A sarà tra i principali competitori.

Forse sarebbe più opportuno che Mottinelli chiedesse all’Avvocatura Civica di valutare il suo, di conflitto d’interessi. Ma se preferisce dilettarsi in affermazioni false e insinuazioni prive di fondamento logico prima che giuridico, posso farlo io.

Comments

comments

LEAVE A REPLY