L’albanella reale ferita torna libera alle Torbiere di Iseo

Il 12 aprile 2017 l’associazione LOntànoVerde ha reintrodotto in natura un esemplare di Albanella reale maschio curato presso il Centro Recupero Animali Selvatici del Parco dell’Adamello

0
L'albanella reale maschio curata dai volontari e liberata alle torbiere di Iseo, www.bnews.it
L'albanella reale maschio curata dai volontari e liberata alle torbiere di Iseo, www.bnews.it
Bsnews whatsapp

Il 12 aprile 2017 l’associazione LOntànoVerde ha reintrodotto in natura un esemplare di Albanella reale maschio curato presso il Centro Recupero Animali Selvatici del Parco dell’Adamello che gestisce in comune di Paspardo, in partnership con il Parco dell’Adamello ed il Comune.

Questo prezioso esemplare, era arrivato al nostro CRAS dopo essere stato rinvenuto in Comune di Cerveno lo scorso 8 marzo con ferite riconducibili ad un impatto, forse con i cavi della rete elettrica di media tensione, che avevano causato all’animale varie ferite superficiali ed una paralisi laterale temporanea.

Dopo due mesi di premurose cure presso il C.R.A.S. del Parco dell’Adamello, e dopo una lunga riabilitazione gestita dallo staff del CRAS e dal Dott. Stefano Giacomelli, Responsabile Sanitario del Centro, finalmente l’animale è tornato a volare.

La scelta del sito di rilascio è ricaduta sulla Riserva delle Torbiere del Sebino, dove questo splendido esemplare potrà trovare un habitat ricco di riserve trofiche prima di partire per l’ultimo tratto del suo viaggio che dalle pianure Italiane dove ha trascorso l’inverno lo porterà nelle pianure del centro Europa per nidificare, le torbiere sono un importante sito di riposo notturno per altri esemplari della stessa specie.

GUARDA LA FOTOGALLERY

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI