Tratta sicura, i furbetti dei treni sono avvisati: già 1200 persone allontanate dai convogli

0
Un treno regionale, foto generica dal web
Un treno regionale, foto generica dal web

Giusto una settimana, era infatti lunedì scorso, iniziava l’operazione “Tratta sicura” capitolo secondo. Un progetto che, nella sua prima fase tra novembre e dicembre dello scorso anno, aveva consentito di scovare ben 12.000 persone prive di biglietto sulle tratte Milano-Bergamo e Bergamo-Treviglio.

Proprio a distanza di una settimana, grazie alla presenza di 18 guardie giurate armate per garantire una maggiore sicurezza e grazie a maggiori controlli che rendono veramente difficile la vita di chi cerca di fare il furbo, i numeri di quello è un primo bilancio sono piuttosto significativi.

Durante il primo giorno di controlli, nel quale era presente l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte, sulla tratta Bergamo-Brescia sono state trovate ben 250 persone che erano prive di biglietto.

Nei tre giorni seguenti, ovvero da martedì a giovedì (compresi), sui 66 treni che vengono controllati sono stati circa 900 i passeggeri privi del titolo di viaggio che, sommati ai 250 del lunedì, vanno a costituire un bottino di 1200 persone fermate in soli quattro giorni.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome