Benzinai nel mirino, i vigili di Brescia multano 16 distributori

Sedici sanzioni ad aree di servizio e distribuzione di carburante. È questo il bilancio di una serie di interventi che il nucleo specialistico commerciale della Polizia Locale di Brescia

0
Pompe di benzina
Pompe di benzina

Sedici sanzioni ad aree di servizio e distribuzione di carburante. È questo il bilancio di una serie di interventi che il nucleo specialistico commerciale della Polizia Locale di Brescia ha portato a termine nell’arco di oltre un anno, dal 17 febbraio 2016 al 3 aprile 2017.

I controlli, che rientrano in più articolato sistema di indagine per tutelare i consumatori da eventuali frodi legate all’erogazione del carburante, sono stati effettuati principalmente nelle zone periferiche a sud ed est della città.

Nello specifico, sono state elevate sei sanzioni, da 1.032 euro, ai benzinai che hanno esposto indicazioni non corrette o non conformi alla normativa dei prezzi e due multe, da circa 660 euro, agli esercenti che non hanno avvertito della sospensione dell’attività per ristrutturazioni o altri motivi. In un altro caso, come previsto dalle norme regionali, è stato multato (per oltre 2.660 euro) un distributore che ha trasformato la tipologia della propria attività senza autorizzazione.

Infine, altre sette sanzioni da 1.032 euro sono state elevate per la mancata comunicazione dei prezzi applicati alla clientela al sito “Osservaprezzi”. I costi vanno trasmessi in via telematica con cadenza settimanale e l’operazione è obbligatoria anche in assenza di variazioni. Le ultime sette multe sono state comminate nel mese di marzo 2017, a seguito di una segnalazione del Ministero dello Sviluppo Economico che ha avvisato la Polizia Locale in merito ad alcune inadempienze dei gestori presenti nel territorio bresciano.

 

 

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY