Lamarmora, Don Bosco e Chiesanuova, presi tre topi d’auto

La Polizia di Stato di Brescia ha arrestato, in flagranza di reato, tre cittadini italiani (A.A. di anni 48, B.M. di anni 46, L.A. di anni 30) con diversi precedenti, specializzati nei furti a bordo delle auto

0
Ladri d'auto in azione
Ladri d'auto in azione

La Polizia di Stato di Brescia ha arrestato, in flagranza di reato, tre cittadini italiani (A.A. di anni 48, B.M. di anni 46, L.A. di anni 30) con diversi precedenti, specializzati nei furti a bordo delle auto. Le indagini sono scattate in seguito ai diversi colpi messi a segno nelle scorse settimane nei quartieri Lamarmora, don Bosco e Chiesanuova.

Il 20 aprile, l’attività di pedinamento ha portato all’arresto del primo soggetto (L.A.), bloccato subito dopo il furto a bordo di alcune auto nel quartiere Chiesanuova. Giudicato con rito direttissimo, l’uomo è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari. L’attività è proseguita nei giorni successivi a carico di due ulteriori soggetti, che nei giorni precedenti erano stati visti insieme al primo.

Questi ultimi, nella notte tra il 26 e il 27 aprile, sono stati arrestati subito dopo aver commesso un furto a bordo di un’autovettura nel quartiere Lamarmora; la successiva perquisizione ha permesso poi di rinvenire ulteriore refurtiva provento di altri tre furti commessi a bordo di autovetture parcheggiate tra il quartiere e il vicino qDon Bosco. Processati anch’essi per direttissima, AA è stato sottoposto ai domiciliari, mentre BM è stato portato in carcere.

“Le indagini – si legge in una nota – sono state condotte dalla sezione Criminalità Diffusa della Squadra Mobile, istituita negli anni scorsi proprio per contrastare – con indagini snelle e di tipo di tradizionale – i reati di strada (furti, scippi, piccolo spaccio ecc.)  che, pur non suscitando particolare clamore mediatico, colpiscono in modo odioso ed indiscriminato i comuni cittadini. In tale contesto, si inserisce, ovviamente anche il quotidiano lavoro di controllo del territorio, svolto dalla Sezione Volanti della Questura”.

 

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY