Martedì il consiglio regionale, si parla di semplificazione e cultura

Il Consiglio regionale si riunirà martedì 16 maggio, con all’ordine due progetti di legge, una proposta di atto amministrativo e alcune proposte di nomina

0
Consiglio Regione Lombardia
Consiglio Regione Lombardia
Bsnews whatsapp

Il Consiglio regionale si riunirà martedì 16 maggio, con all’ordine due progetti di legge, una proposta di atto amministrativo e alcune proposte di nomina. La seduta consiliare, convocata dal Presidente Raffaele Cattaneo, si terrà dalle ore 10 alle 20.

Al primo punto all’ordine del giorno, la proposta di legge che modifica la legge 31 sul consumo di suolo, già approvata in Commissione Territorio lo scorso 4 maggio e iscritta al primo punto nel rispetto di quanto recita il Regolamento generale in tema di procedura d’urgenza (inizialmente era stata infatti stabilita per la sua trattazione la data del 16 maggio); come da accordi sopraggiunti nell’ultima riunione dei Presidenti dei Gruppi consiliari, però, questo provvedimento sarà differito alla seduta successiva del 23 maggio, dando priorità alla legge di semplificazione che presenta ravvicinate scadenze temporali.
La legge di semplificazione, di cui è relatore Carlo Malvezzi (Forza Italia), è suddivisa in quattro aree tematiche (istituzionale, economico, territoriale, sociale e sanitario) ed è stata oggetto in Commissione di una discussione nel corso della quale sono stati esaminati e votati 74 emendamenti. Tra le novità più significative che vengono introdotte, la nuova governance di Arpa che non avrà più il Consiglio di Amministrazione: a gestire l’Agenzia saranno dal prossimo mandato solo Presidente e Direttore generale. Il documento contiene anche la possibilità di indire il Referendum consultivo sull’Autonomia anche nel caso di scioglimento anticipato del Consiglio regionale.
Il Consiglio sarà chiamato quindi ad esprimersi sul Piano triennale per la cultura (relatrice Sabrina Mosca, Forza Italia), che indica contenuti e obiettivi dell’azione regionale fino al 2019.
A seguire le nomine di tre componenti di cui uno con funzione di Presidente nell’Organo di Revisione legale della Fondazione Regionale per la Ricerca Biomedica e di tre componenti di cui uno con funzione di Presidente e due supplenti nel Collegio Sindacale dell’Azienda Sviluppo Ambiente Mobilità (ASAM).

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI