Desenzano, algerino minaccia i clienti del ristorante con un machete

Il 49enne, irregolare, è stato indagato per i reati di minaccia, porto di oggetto atto ad offendere e inottemperanza all'ordinanza di lasciare il territorio

0
Il machete sequestrato dalla Polizia, foto da ufficio stampa, www.bsnews.it
Il machete sequestrato dalla Polizia, foto da ufficio stampa, www.bsnews.it
Bsnews whatsapp

Il  Commissariato di Pubblica Sicurezza di Desenzano del Garda ha indagato in stato di libertà un algerino di 49 anni, irregolare in Italia, per i reati di minaccia aggravata, porto di oggetto atto ad offendere e inottemperanza all’ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale.

Lo scorso fine settimana, infatti, alla Questura sono arrivate una serie di telefonate che  segnalavano la presenza all’esterno di un ristorante di San Martino di un soggetto armato di machete che minacciava alcuni avventori. Al loro arrivo gli agenti hanno sorpreso l’uomo che, in stato di alterazione, urlava e inveiva contro il clienti brandendo l’arma.

Immobilizzato, lo straniero è stato accompagnato in Commissariato,. Dalle indagini è emerso che il 49enne, in evidente stato di abbrezza, aveva avuto poco prima  un diverbio con avventori del ristorante e per questo ne era stato allontanato. Quindi era tornato impugnando l’arma e minacciando le persone con cui aveva discusso. Solo in tempestivo arrivo della volante ha impeduto conseguenze ben più gravi.

L’uomo, in Italia senza fissa dimora, era irregolare (con tanto di decreto di espulsione a carico) e aveva precedenti per reati contro la persona e il patrimonio.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI