Discariche, fattore di pressione approvato anche a Roma

E' stata approvata anche a Roma la misura del fattore di pressione che sancisce un rapporto massimo fra numero di abitanti e discariche di un territorio

0

E’ stata approvata anche a Roma  la misura del fattore di pressione, che sancisce un rapporto massimo fra numero di abitanti e discariche di un territorio. A portare in commissione la proposta- che ricalca quella già approvata dalla Regione Lombardia – la parlamentare del Pd Miriam Cominelli. Una questione scottante, che anche di recente è stato oggetto di sentenze in vicende bresciane.

“Nel parere al decreto Via, all’esame della Commissione Ambiente della Camera”, afferma Cominelli in una nota, “è stato dato nei giorni scorsi riscontro favorevole all’introduzione del fattore di pressione per le discariche che ho proposto prendendo a modello un’analoga misura introdotta dalla Regione Lombardia e con l’obiettivo di estenderlo a tutto il territorio nazionale. Si tratta di uno specifico parametro per individuare nella localizzazione degli impianti di trattamento rifiuti, anche il criterio di uno specifico fattore di pressione, inteso quale massima concentrazione di aree e di volume di rifiuti conferibili su unità di superficie territoriale. E’ una misura importante”, continua la deputata Pd, “per tutelare territori fortemente compromessi dalla presenza di impianti e attività molto impattanti per l’ambiente, ma anche di un valido strumento per avere elementi di valutazione nella scelta dei territori dove collocare un impianto di trattamento dei rifiuti”.

“È importante sottolineare”, chiarisce Cominelli, “che la metodologia di calcolo e i princìpi che stabiliscono il fattore di pressione per le discariche saranno concordati di concerto fra il Ministro dell’ambiente con il Ministro della salute e il Dipartimento per gli affari regionali e le autonomie”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY