Il vino Lugana va alla conquista di Londra

Londra - insieme alla Germania - si conferma una tappa imperdibile per il Lugana DOC, che esporta nel Regno Unito il 5% della produzione, con un trend in crescita

0
Lugana Doc
Lugana Doc
Bsnews whatsapp

Londrainsieme alla Germania – si conferma una tappa imperdibile per il Lugana DOC, che esporta nel Regno Unito il 5% della produzione, con un trend in crescita. Il Consorzio Tutela sarà presente al London Wine Fair (22-24 maggio) presso lo stand L20/4 per promuovere la denominazione e presentare agli oltre 15.000 esperti e importatori presenti l’annata 2016.

L’appuntamento di Londra – che cade nell’anno del 50esimo compleanno del consorzio – è un classico della stagione promozionale ma l’edizione 2017 assume una rilevanza ancora maggiore poiché segue una serie di eventi esclusivi dedicati alla stampa e ai sommelier che il Consorzio ha promosso nei giorni scorsi in collaborazione con il Consorzio Valpolicella. “Il Lugana sta incrementando le vendite nel Regno Unito, dove sta ottenendo grande entusiasmo ed interesse posizionandosi nella fascia alta di qualità e di consumo, prodotto top fra i vini bianchi italiani – dichiara il Direttore Carlo Veronese – . Quello inglese è un consumatore raffinato ed evoluto e i tempi sono quindi maturi per lavorare anche sulla promozione e la valorizzazione del territorio e dei vitigni autoctoni, ciò che fa davvero la differenza per le nostre DOC”. L’Authentic Valpolicella & Lugana Experience, una serie di tasting e incontri istituzionali esclusivi, proseguirà poi in altri mercati strategici, a Varsavia (29 maggio) e Praga (fine giugno).

Il Regno Unito mantiene, nonostante la Brexit, un ruolo di primo piano per il vino italiano, terzo paese di esportazione dietro a Stati Uniti e Germania, con una crescita di introiti nel 2016 per un valore complessivo di 91.173.000 di euro (+ 5,7% rispetto al 2015) e una la progressione, sia in quantità sia in valore, soprattutto per i vini DOP.

Oggi sono 5 le tipologie di Lugana DOC: il base, il superiore, lo spumante, il vendemmia tardiva ed il riserva. Il Lugana fresco, d’annata, “base”, è il motore produttivo di tutta la denominazione e copre quasi il 90% della DOC. L’annata 2016, si dimostra fin da ora ottima per qualità, pur se esprimerà al meglio le proprie caratteristiche fra pochi mesi. La versione base è infatti ideale per accompagnare le serate estive, come aperitivo o da pasto. Di colore giallo paglierino tenue e riflessi verdognoli, con profumi floreali, al gusto si presenta fresco, piacevolmente agrumato e lungo.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI