Strage, le nuove iniziative della Casa della memoria per non dimenticare

A quarantatre anni di distanza dalla strage di piazza della Loggia, la ferita più profonda della storia di Brescia, Casa della Memoria ha organizzato un ciclo di iniziative culturali per contribuire a tramandare la memoria collettiva di questo tragico evento

0
Un'immagine di piazza Loggia subito dopo lo scoppio della bomba, il 28 maggio 1974
Un'immagine di piazza Loggia subito dopo lo scoppio della bomba, il 28 maggio 1974

A quarantatre anni di distanza dalla strage di piazza della Loggia, la ferita più profonda della storia di Brescia, Casa della Memoria ha organizzato un ciclo di iniziative culturali per contribuire a tramandare la memoria collettiva di questo tragico evento.

Venerdì 26 maggio sono in programma due appuntamenti. Durante il primo incontro, che si terrà alle 18 in Sala dei Giudici presso Palazzo Loggia, il sindaco Emilio del Bono consegnerà il Grosso d’oro a Franco Castrezzati. Figura di spicco del sindacalismo, Castrezzati era Segretario generale dei metalmeccanici della Cisl e, in quel tragico 1974, speaker della manifestazione. Coordinerà l’assessore Marco Fenaroli e interverranno i segretari confederali Damiano Galletti, Francesco Diomaiuta e Mario Bailo.  Alle 20.30, invece, il Teatro Poetico di Gavardo presenterà lo spettacolo dal titolo “Il colore della Pioggia” presso la sala dei Provveditori a Salò. Durante l’evento, moderato da Paolo Canipari, interverrà Chiara Abastanotti, una delle due autrici del fumetto al quale si ispira la rappresentazione teatrale.

Tre appuntamenti dedicati al ricordo della strage del 1974 caratterizzeranno la giornata di sabato 27 maggio. Il primo incontro, promosso da Casa della Memoria in collaborazione con il Bello d’Italia, Rcs e il liceo Calini, si terrà alle 10 presso l’auditorium di San Barnaba. L’evento, intitolato “Occidente, il diritto di strage”, sarà un momento di dialogo tra gli studenti della scuola superiore A. Calini e lo scrittore Ferdinando Camon insieme al giornalista Giovanni Bianconi, del Corriere della Sera. Inoltre, interverranno il sindaco Emilio del Bono e Pier Luigi Mottinelli, presidente della provincia di Brescia.

La seconda iniziativa culturale si terrà al MoCa, in via Moretto 78, alle 21. L’incontro, organizzato in collaborazione con CineticRoom ArtMusic, si intitola “MusicaLivePerUnaStrage” e si articola in un progetto grafico accompagnato da testi realizzati da Paolo Mucciarelli.

Alle 21, presso la Chiesa di San Francesco, ultimo appuntamento della giornata con il “Concerto in memoria delle Vittime di Piazza Loggia”, eseguito dalla Filarmonica del Festival Pianistico Internazione di Brescia e Bergamo.

Inoltre, dal 27 al 31 maggio, sarà possibile visitare le mostre dal titolo “Realtà fuori campo”, di Tiziana Arici e Gabriella Goffi presso Largo Formentone, e “Sguardi sospesi”, di Albano Morandi e Ken Damy presso l’auditorium di San Barnaba. L’orario di visita della seconda esposizione è dalle 10 alle 12.30.

Si ricorda che, fino al 29 maggio, sarà allestita al liceo Gambara una mostra di libri e documenti curata dalla biblioteca interna.

Comments

comments

LEAVE A REPLY