Rally Mille Miglia, nella seconda tappa conducono i bresciani

Successo di Luca Pedersoli alla seconda prova speciale davanti ad Albertini sul quale incombe una penalità di 10” per partenza anticipata

0
Stefano Albertini, Danilo Fappani (Ford Fiesta WRC #1, Mirabella Mille Miglia)
Stefano Albertini, Danilo Fappani (Ford Fiesta WRC #1, Mirabella Mille Miglia)

Quattro i ritiri al termine della sezione 1 del 41° Rally 1000 Miglia, nella giornata di venerdì 26 maggio. La seconda prova del Campionato Italiano Wrc è ripartita da Salò (BS) alle 6.35 di sabato 27 maggio. Sono stati 100 esatti gli equipaggi alla partenza, a causa del ritiro, nella prima giornata, degli equipaggi con i numeri 18 (Oriella-Tommasini – Citroen DS3 – problema tecnico), 49 (Grani-Lombardi – Peugeot 208 – problema tecnico), 75 (Dall’Era-Fascio – Peugeot 208), Pasotti-Ogna (Renault Clio Rs – problema tecnico).

La prova speciale numero 2 Provaglio Val Sabbia è stata vinta dalla coppia Pedersoli-Tomasi su Citroen C4 Wrc davanti ad Albertini-Fappani su Ford Fiesta Wrc. Il vincitore della prima prova al kartodromo di Lonato del Garda è stato penalizzato con 10” per partenza anticipata. Terza posizione per la coppia Perico-Turati (Ford Fiesta Wrc), davanti al campione italiano in carica Marco Signor (Ford Fiesta Wrc) che al 1000 Miglia corre in coppia con Monica Cicognini in seguito ad un problema di salute del suo abituale navigatore, Patrick Bernardi, che con lui ha vinto il tricolore nel 2016.

Ritiro in prova speciale per il numero 27 Galizioli-Berisonzi (Skoda Fabia R5) causa il distacco di una ruota e del 58 Carminati-Gelmini (Peugeot 208) non entrati in prova. Ritiro anche per Vineis-Rodi numero 53 (Peugeot 208) per uscita di strada, mentre il numero 41 Alberti-Oberti (Renault Clio S1600) ha annunciato il ritiro a fine prova per le conseguenze di un brusco atterraggio da un salto.

CLASSIFICA DOPO PS2: 1.Albertini-Fappani (Ford Fiesta Wrc) in 8’22”4; 2. Pedersoli-Tomasi (Citroen C4 Wrc) a +0.6; 3. Perico-Turati (Ford Fiesta Wrc) a +5.8; 4. Signor-Cicognini (Ford Fiesta Wrc) a +6.2; 5. Fontana-Arena (Hyundai I20 Wrc) a +8.2; 6. Miele-Castiglioni (Citroen DS3 Wrc) a +10.4; 7. Sossella-Falzone (Ford Fiesta Wrc) a +12.4; 8. Porro-Cargnelutti (Ford Focus Wrc) a +13.1; 9. Forato-Gasparotto (Peugeot 208 R5) a +26.9; 10. Bondioni-Ungaro (Skoda Fabia R5) a +27”1.

Comments

comments

LEAVE A REPLY