Festa della radio, dagli Afterhours agli ex Sonic Youth: ecco il programma

Ogni sera, dal 9 al 26 agosto nell'area storica di via Serenissima, ci sarà un mondo musicale, politico e di socialità, con 18 serate e 100mila visitatori attesi

0
La festa di Radio Onda d'urto è un appuntamento ormai fisso dell'estate musicale bresciana
La festa di Radio Onda d'urto è un appuntamento ormai fisso dell'estate musicale bresciana
Bsnews whatsapp

E’ stato diffuso oggi – dopo le anticipazioni delle scorse settimane – il programma musicale del palco principale della Festa di Radio Onda d’urto 2017, la principale fonte di autofinanziamento dal basso dell’emittente antagonista nata nel 1985.  Ogni sera, dal 9 al 26 agosto nell’area storica di via Serenissima, ci sarà un mondo musicale, politico e di socialità, con 18 serate e 100mila visitatori attesi.

MUSICA – Il programma del palco principale 2017 è una fotografia delle nuove tendenze della musica attuale, sia italiana che internazionale, pescando dal meglio dei gruppi alternativi del nostro Paese – ormai arrivati stabilmente anche nelle programmazioni mainstream – che dall’estero, con uno sguardo particolare verso l’Africa, con ben due donne da pochi anni ai vertici della scena reggae (e attese sul main stage anche del Rototom, il principale festival reggae d’Europa): la sudafricana Nkulee Dube, figlia del leggendario Lucky Dube (10 agosto, con l’italiano Junior Sprea) e Treesha, keniana ora di stanza in Germania (con gli italiani Patois Brothers, il 23 agosto). Non mancherà comunque una serata con il reggae classico, quello dei mostri sacri del genere: il 18 agosto dalla Jamaica arriverà infatti Don Carlos, in attività ininterrotta dal 1973, prima con i leggendari Black Uhuru e poi da solista. Assieme a lui altri due artisti, il marsigliese Manudigital e i suoi inarrestabili beatmaking in levare, impreziositi dalla voce del giamaicano Joseph Cotton.
“Festaradio” non dimentica poi l’hip hop e i suoni più duri, dal noise all’hardcore, dal punk al metal, fino al teatro. Particolarmente di rilievo è quest’anno il pacchetto degli artisti italiani, con nomi di assoluto spessore, come Brunori SAS (assieme a La Rappresentante di Lista) il 22 agosto, il tour per i primi trent’anni degli Afterhours (25 agosto, assieme a Paolo Benvegnù), Lo Stato Sociale (19 agosto, reduci dai 10mila del sold-out registrato poche settimane fa a Milano), Levante (11 agosto), Dente (12 agosto), oltre al delicato e graffiante al tempo stesso appuntamento con Nada, accompagnata sul palco dagli ….A Toys Orchestra (20 agosto) e al folk travolgente di Luca Bassanese con la sua Piccola Orchestra Popolare (14 agosto). Ampio spazio poi all’hip hop, con un’infornata di artisti: si parte la prima sera con l’hip hop da cantautori urbani di oggi di Coez, assieme a Willie Peyote (9 agosto), si chiude (il 26 agosto) con l’underground duro e puro di Bassi Maestro, En?gma e Mistaman. Sempre per gli amanti dell’hip hop, ma quello meticcio, che mescola istanze sociali a elettronica, punk e reggae, da non perdere l’unica (e ultima) data italiana del collettivo francotedesco Irie Rèvoltès: arriveranno a Brescia, per la prima volta, il 17 agosto, nel tour che la band sta realizzando in tutta Europa prima dello scioglimento, fissato per dicembre, dopo 17 anni di attività.

E gli amanti dei suoni più duri? Per loro, sono almeno quattro le date da segnare con il circoletto rosso: oltre al doppio concerto con il meglio del punk-rock italiano di sempre, i Punkreas e i Derozer (con l’ultimo lavoro, “Passaggio a NordEst”, il 21 agosto), davvero da non perdere la data metal del 15 agosto, con due band Usa: i newyorchesi Suffocation, gruppo brutal death metal formatosi nel 1990 considerati i massimi esponenti mondiali del brutal death, in coppia con i concittadini Cannibal Corpse. Prima di loro, un’altra band – stavolta texana – che da sola meriterebbe l’headlining act: i Power Trip, nati nel 2008 con un poderoso quanto originale mix tra crossover e thrash metal. Il giorno dopo, 16 agosto, si passa dal metal all’hardcore, con altre due band che non hanno bisogno di presentazione: dalla California i Terror, big mondiali dell’hardcore “old school” e gli italiani Raw Power, in attività ininterrotta dal 1981, band di culto della scena in Italia e negli Usa, dove è riconosciuta come una delle migliori espressioni del genere a livello globale. Infine, il 24 agosto, un’altra data internazionale che si presenta da sola: arriva a Brescia il “Thurstoon Moore Group”, con alla voce lo storico fondatore e frontman della seminale band noise e alt-rock dei Sonic Youth, la leggendaria band newyorkese, senza dubbio una delle formazioni più importanti degli ultimi 30 anni. Oltre a Moore ci saranno James Sedwards (uno dei principali chitarristi alt-rock del mondo, attivo in decine di gruppi), Deb Googe (basso) dei My Bloody Valentine e Steve Shelley (batteria) anche lui dei Sonic Youth, per un concerto che mescolerà i brani storici del gruppo con i lavori solisti di Moore, a partire dall’album 2017 “Rock n Roll Consciousness”, figlio non solo dell’attività di musicista di Moore ma anche del suo ruolo di docente di poesia, editoria e scrittura alla Naropa University, quella fondata da Allen Ginsberg e Anne Waldman nel 1974.
Anche quest’anno ci sarà infine una serata al teatro d’impegno civile, con il palco affidato il 13 agosto a Massimiliano Loizzi, conosciuto sul web e in tv per essere uno dei fondatori e volti del collettivo satirico “Il terzo segreto di satira” (con la figura del “renziano”). Loizzi, però, è soprattutto un affermato attore di teatro, uscito dalla scuola “Paolo Grassi” e formatosi in giro per l’Italia con Paolo Rossi. Ora, per il teatro della Cooperativa, porta in scena a Brescia “Il matto 2. Ovvero: io non sono Stato. Una tragica farsa sul processo Giuliani e le morti di Stato”, un monologo con ben 13 personaggi, tutti interpretati da lui, a 16 anni dalla mattanza del G7 di Genova 2001 e dall’omicidio di Carlo Giuliani, con uno sguardo ai tanti “morti di Stato” degli anni successivi (Aldrovandi, Cucchi, Sandri…).

La Festa di Radio Onda d’Urto – XXVI edizione – torna in via Serenissima a Brescia da mercoledì 9 a sabato 26 agosto 2017.

IL PROGRAMMA DEL PALCO PRINCIPALE:

Apertura cancelli della Festa di Radio Onda d’Urto, ogni sera, alle ore 19. NON ci sono prevendite, sottoscrizioni direttamente ai cancelli.

▸ MERCOLEDI 9 AGOSTO: Coez + Willie Peyote – rap&hip hop
▸ GIOVEDI 10 AGOSTO: Nkulee Dube (Sudafrica) + JUNIOR SPREA official  – reggae
▸ VENERDI 11 AGOSTO: Levante – pop, rock, cantautorato
▸ SABATO 12 AGOSTO: DENTE– indie&pop
▸ DOMENICA 13 AGOSTO: “Il matto 2. Ovvero: io non sono Stato. Una tragica farsa sul processo Giuliani e le morti di Stato”. Di e con Massimiliano Loizzi – teatro.
▸ LUNEDI 14 AGOSTO: Luca Bassanese & Piccola Orchestra Popolare – folk
▸ MARTEDI 15 AGOSTO: Suffocation (Usa) + Power Trip (Usa) – metal –
▸ MERCOLEDI 16 AGOSTO: Terror (Usa) + Raw Power – hardcore&punk –
▸ GIOVEDI 17 AGOSTO: Irie Révoltés (Germania/Francia) – eletrco, reggae, dancehall, ska, punk&hip hop
▸ VENERDI 18 AGOSTO: Don Carlos Reggae (Giamaica) + Manudigital & Joseph Cotton (Francia/Giamaica) – reggae
▸ SABATO 19 AGOSTO: Lo Stato Sociale – electropop
▸ DOMENICA 20 AGOSTO: Nada Malanima con …A Toys Orchestra – rock&cantautorato
▸ LUNEDI 21 AGOSTO: Punkreas e Derozer Punk Rock – punk&rock
▸ MARTEDI 22 AGOSTO: Brunori Sas + La Rappresentante di Lista –  – pop&cantautorato
▸ MERCOLEDI 23 AGOSTO: Treesha (Kenia – Germania) + Patois Brothers – reggae, dancehall, soul&R’n’B
▸ GIOVEDI 24 AGOSTO: Thurston Moore Group – Il fondatore e frontman dei Sonic Youth con una superband composta da James Sedwards, Deb Googe dei My Bloody Valentine e Steve Shelley, anche lui Sonic Youth,  – (Usa) – indie, alt-rock&noise
▸ VENERDI 25 AGOSTO: Afterhours + Paolo Benvegnù  – rock
▸ SABATO 26 AGOSTO: Bassi Maestro + EN?GMA + Mistaman – hip hop

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI